Le due perle di Croazia e Montenegro… Dubrovnik e Budva!!!


Ci sono piccole città indimenticabili, piccole perle che da sole illuminano la bellezza di una nazione intera. Gioielli incastonati in un paesaggio sublime, ricco di vegetazione e scorci caratteristici. Non molto lontano da casa nostra, raggiungibili in poco tempo e assolutamente da non perdere. Croazia e Montenegro possono bastare come indicazioni? Forse no, però l’idea del paesaggio mozzafiato e della bellezza unica di alcuni luoghi può facilmente portarci alle nostre due mete: Dubrovnik e Budva.

Iniziamo la nostra scoperta dalla splendida Dubrovnik. La sensazione di stupore invade sicuramente il cuore e la mente… Strade in marmo ed edifici barocchi rendono affascinante il centro storico, insieme alle antiche mura della città e ai piccoli viali pieni di negozietti caratteristici. Passeggiare con il naso incollato alle case e alle chiese, questo dà l’idea di come sia questa piccola meraviglia dei Balcani.

Per il centro di Dubrovnik

La Città Vecchia è indubbiamente la parte migliore di Dubrovnik, quella che regala tante emozioni. Una passeggiata lungo le mura permette di avere una visuale idilliaca del porto, del mare e dei dintorni. Il mare blu intenso, la vegetazione di un verde intenso e i tetti rossi delle case sono un toccasana per la vista. Foto, foto e foto, questo è il motto giusto.

Le bellissime mura della città

 Una tra le più belle chiese della città è la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine, in stile barocco. Sotto la cattedrale, basti pensare, alcuni scavi archeologici hanno messo in luce le mura e i resti delle fondamenta di altre due chiese più antiche. Se non è un luogo magico questo!!! Il vero tesoro però si trova all’interno, dove sono gelosamente custoditi 138 reliquiari in oro e argento e le reliquie di San Biagio, il santo patrono della città.

La Cattedrale di Dubrovnik

Che dire poi del Monastero domenicano, un po’ più a nord rispetto alla cattedrale. Imponente struttura, con una facciata simile a quella di una fortezza, abbaglia per il suo splendore. E’ anche dotato di un interessante museo, per cui vale la pena passare un po’ di tempo. I migliori artisti di Dubrovnik hanno trovato spazio qui con le loro opere.

La facciata del Monastero domenicano

Il Monastero francescano invece, forse più bello ancora, custodisce un chiostro romanico, forse il più caratteristico di tutta la Dalmazia. Le eleganti decorazioni non fanno che suscitare interesse e passione, proprio per la semplicità e la raffinatezza delle rappresentazioni. Una vera meraviglia all’interno di un’altra bellezza architettonica. Anche qui si trova un piccolo museo contenente reliquie, calici, dipinti, gioielli e vari oggetti liturgici.

Il bellissimo chiostro del Monastero francescano

Per girare la città e godersi anche il viavai della gente, il luogo migliore è sicuramente lo Stradun, lo stradone, il viale dello shopping e del movimento. La via principale è infatti un tempio per gli appassionati di acquisti, ma anche per chi ha voglia di fare un aperitivo circondato dalla vivacità dei croati e dei turisti stranieri. Pensare che nel passato tutto questo non era altro che un canale paludoso…I palazzi e le case che vi si affacciano sono semplici ma allo stesso tempo eleganti e ricchi di fascino. Questo “stradone” collega le due Porte d’ingresso alla città: Porta Pile a ovest e Porta di Ploce a est.

Il pittoresco Stradun di Dubrovnik

Dopo aver camminato, aver ammirato palazzi e chiese, musei e negozi, non può mancare una bella salita in funivia, che dura quattro minuti ma è una delle cose più emozionanti e romantiche del mondo. Da circa 400 metri di altezza, ecco una visuale unica sulla città e sul mare. Lo sguardo intrappola i tetti di terracotta della Città Vecchia, l’Isola di Lokrum nelle vicinanze, il Mare Adriatico e i suoi colori. Al tramonto tutto è reso ancora più magico dalla luce del sole che pian piano scompare lasciando tinte mozzafiato. Come dimenticare Dubrovnik e la sua magia? Impresa impossibile! Rimarrà sempre nel cuore!

La spettacolare Dubrovnik vista dall’alto

Ecco allora presentarsi sotto gli occhi un’altra perla dei Balcani, meno grande di Dubrovnik, ma ugualmente affascinante. La bellissima città montenegrina di Budva!!! Cinta dalle mura di difesa, è un vero gioiello architettonico, ricca di stradine lastricate in marmo e vecchie case in stile veneziano. Si capisce, passeggiando per le sue vie, di essere in un luogo dal sapore mediterraneo, grazie ai colori, ai profumi, al calore della gente e alle bellezza dei fiori che ornano i davanzali e i balconi delle abitazioni. Le chiese e le fortezze, oltre alle abitazioni, rendono l’ambiente e il paesaggio ancora più suggestivo.

Panoramica su Budva

La più visitata attrazione di Budva è senza dubbio la Città Vecchia o Stari Grad. Sulla porta principale della città si intravede ancora il leone alato, simbolo di Venezia, che qui ha avuto il suo dominio nel passato. Bar, negozi e ristoranti fanno parte insieme ai palazzi, alle chiese e ai musei di uno spettacolare mix di arte, cultura e divertimento.

Una delle viuzze di Budva

Il giro delle mura cittadine è a dir poco spettacolare, con scorci pittoreschi su tetti e giardini, oltre che sul mare. Un’altra meraviglia altrettanto degna di nota però, è la Cittadella. Affacciata sul mare, anch’essa offre vedute mozzafiato ed in più ospita un piccolo museo e una biblioteca ricca di carte geografiche. Per gli appassionati è davvero imperdibile! La Cittadella sembra dominare l’intera Budva e i dintorni, rendendo tutto ancora più magico e affascinante.

Sullo sfondo la Cittadella

Nella piazza di fronte a questa bellezza architettonica, si trovano alcuni interessanti edifici religiosi, come la Chiesa della Santa Trinità, ortodossa e caratterizzata da una facciata di strisce di pietra rosa e color miele; la Chiesa di San Giovanni che fu in passato cattedrale e oggi ospita la bellissima e significativa statua della Madonna di Budva, venerata sia da cattolici che da ortodossi; la Chiesa di Santa Maria in Punta, forse la più antica della città e la Chiesa di San Sava, per commemorare il fondatore della chiesa ortodossa serba.

Facciata e campanile della Chiesa della Santa Trinità

Non può mancare una volta in città, una visita al Museo Archeologico, che illustra perfettamente la storia di Budva e dei suoi dintorni. Quattro piani di reperti, con una collezione di gioielli, oggetti in vetro e ceramica ed un bellissimo elmo probabilmente usato in battaglia. Per capire a fondo la storia ci vuole anche questa visita culturale.

Dopo una lunga camminata, è bello fermarsi sul lungomare e guardare il paesaggio, ricordando i momenti appena trascorsi. Magari sempre in compagnia di un bel tramonto e di un gustoso aperitivo. La magia anche qui è di casa!!!

Le due perle di Croazia e Montenegro ci salutano, regalandoci emozioni indescrivibili. I Balcani Occidentali ci aspettano con altre meraviglie!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...