Costa Rica, una terra lussureggiante


Foreste, vulcani, flora e fauna uniche al mondo, mare turchese e spiagge paradisiache… Una capitale, San José, capace di offrire molte attrattive culturali. Dove siamo? In Costa Rica, una terra unica al mondo, verde e pulita, che regala entusiasmo e momenti memorabili.

Per gli amanti della natura, è sicuramente un luogo da esplorare almeno una volta nella vita. Gli animali che si possono incontrare valgono da soli il viaggio. Scimmie, bradipi, tartarughe, uccelli di tutti i colori, rettili, farfalle sono solo alcuni esempi. Qui, in questa terra selvaggia, si contano tantissimi parchi nazionali, che sono stati costituiti in difesa della natura. Tutto in Costa Rica gira intorno alla natura e alle sue risorse; anche le città e i paesi sono armonicamente incastonati nel verde, senza creare danni. Ecco da chi dovremmo imparare…

Iniziamo il nostro bellissimo viaggio da San José, la capitale di questa fertile nazione. Una città moderna, che a prima vista non suscita scalpore, ma che va vissuta e visitata. E’ comunque sufficiente un giorno per vederla tutta nel suo insieme. Edifici colorati e che sembrano di più quelli di una città del Nord America, chiese dall’aspetto coloniale e svariati musei, ci aiutano a capire meglio la storia della città. Il polmone verde della capitale, dove passare un po’ di tempo immersi nel verde, è il Parco de La Sabana, molto grazioso. Il Teatro Nazionale, vero capolavoro architettonico, spicca in mezzo a tutti i monumenti della città. Negozi, ristoranti, centri commerciali, sono l’ideale per passare qualche ora spensierati prima di partire per un’avventura entusiasmante.

San José e il Teatro Nazionale

Nelle vicinanze della capitale si visita subito una meraviglia della natura: il Parco Nazionale del Vulcano Poàs. Questo vulcano raggiunge l’altezza di circa 2700 metri e appare come un luogo misterioso, pieno di sorprese da scoprire man mano che ci si avventura nel suo territorio. Meta ideale per una giornata totalmente dedicata alla natura, regala forti emozioni. L’ottimo centro visitatori, quasi in cima al vulcano, offre un sacco di possibilità per godersi appieno questo luogo incontaminato. Il principale cratere dista pochi minuti a piedi ed è davvero impareggiabile: gas solforosi simili a geyser richiamano subito l’attenzione, con i loro salti fino a 250 metri. La vegetazione intorno al vulcano è marrone e nera, anche a causa delle piogge che qui sono spesso di casa. Fortunatamente l’attività eruttiva di questo vulcano ultimamente sembra essersi affievolita, così tanto da poter richiamare migliaia di turisti ogni anno. Volete sapere però qual è la vera meraviglia di questo luogo incontaminato? Il cratere Botos, ospita al suo interno un lago di un colore verde-blu intenso. Sembra di vedere una cartolina, una stampa di un libro. Percorrendo la strada per arrivare a questo stupendo cratere inoltre si possono ammirare uccelli variopinti di tutte le specie e altri animali come coyote, scoiattoli, marmotte, rettili. Si può avere la fortuna di incontrare un delizioso Quetzal, uccello coloratissimo, oppure un simpatico e maestoso tucano.

Il cratere Botos nel Parco Nazionale del Vulcano Poàs

Un altro vulcano protagonista, quello del Parco Nazionale dell’Arenal. Forse più visitato di quello precedente ma non per questo meno bello. Il vulcano è alto circa 1600 metri e la sua attività è presente ancora oggi. Fiumi di lava rossa sono occasionalmente visibili e creano uno spettacolo davvero unico. Proprio per questo, contrariamente al Poàs, non si può salire sulla cima. Niente male, comunque, la vista ripaga di tutti gli sforzi e anche di questo piccolo inconveniente. Alle pendici del vulcano non può mancare la visita delle Sorgenti termali di Arenal Springs, con relativo bagno nelle piscine naturali. Un’oasi di vero relax nel bel mezzo della natura lussureggiante. Per concludere la giornata in bellezza ci vuole una bella cena nel caratteristico ristorante delle terme. Gusto e salute in un’unica soluzione.

Il Vulcano Arenal

costarica05

Arenal Springs

Poco più a sud dell’Arenal, ci aspetta Monteverde con la sua stupenda riserva. La foresta nebulare, come si chiama qui, è carica di mistero e bellezza, grazie anche alle fitte nebbie che si presentano in molti momenti dell’anno. Qui i vari sentieri conducono a visuali magiche e all’incontro con la flora e la fauna tipica. E’ bello passeggiare sopra i ponti sospesi e provare attimi di adrenalina, guardando la foresta da un altro punto di vista; oppure ancora farsi prendere dallo spirito di avventura e passare delle ore appesi a delle funi per passare fa una parte all’altra dei sentieri. Ecco, dipende dalla paura e dalla voglia di provare nuove emozioni. Per gli amanti degli animali c’è solo l’imbarazzo della scelta: dai meno amati anfibi e rettili, che però hanno dei colori stupendi, al quetzal splendente nei suoi colori, al regale tucano, a mammiferi come scoiattoli, cervi, tapiri, felini e anche pipistrelli.

Ponti sospesi nella Riserva di Monteverde

La foresta nebulosa

Una deliziosa rana colorata

Un coloratissimo tucano

Prossima tappa il bellissimo Parco Nazionale del Tortuguero, sulla costa dell’Oceano Pacifico. E’ indubbiamente uno dei parchi più visitati del Costa Rica e non è difficile capirne il perché appena si mette piede in questo paradiso naturalistico. Questo polmone verde si estende per circa 200 chilometri quadrati nella regione caraibica. La sua caratteristica è la presenza di canali navigabili, che possono essere percorsi in tutta tranquillità per godere appieno del paesaggio circostante. Risalendo i canali con delle lance si ammirano coccodrilli, simpatiche scimmie, bradipi, iguane, tartarughe e svariati uccelli. Il parco è inoltre famoso per essere una delle zone di riproduzione delle tartarughe marine verdi. Anche una passeggiata, per poter ammirare determinate zone al di fuori del circuito dei canali, vale la pena di essere vissuta.

I canali del Tortuguero National Park

Tartaruga marina

Un simpatico bradipo

Dopo tutta questa natura e la scoperta di aree assolutamente meravigliose, ci aspetta un po’ di mare, con spiagge caraibiche e mare dai colori favolosi. La meta ideale è Puerto Limon, poco più a sud del parco. E’ molto bella anche l’area intorno alla città, con piantagioni di banano. Le spiagge più belle sono Playa Bonita, famosa soprattutto tra gli amanti del surf, Playa Negra, la stupenda Punta Uvita. Davvero luoghi rilassanti e magici di giorno, per poi scatenarsi e vivacizzarsi la sera, con tanti localini sparsi per la città e i suoi dintorni. Cosa volere di più? Mare caraibico e divertimento in un unico luogo.

Una spiaggia di Puerto Limon

La meravigliosa Punta Uvita

Costa Rica, paradiso della natura in tutte le sue forme, meta affascinante e desiderosa di regalare emozioni forti. Io direi che ci riesce perfettamente, non trovate? Alla prossima avventura!!!

 

Un pensiero su “Costa Rica, una terra lussureggiante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...