4 meraviglie pugliesi da non perdere…


Abbiamo parlato della bellissima Matera, città della Basilicata che ogni anno attira migliaia di visitatori. Oggi scopriamo alcune bellissime zone nella immediate vicinanze, ma situate in Puglia, il tacco d’Italia… Una regione che non smette mai di stupirci… Descriverla tutta è un’impresa, non basterebbe un’intera vita!!! Ci sono dei luoghi indimenticabili, dove il tempo sembra essersi fermato, dove la bellezza architettonica si mescola a quella naturale e alla tradizione della gente che tiene alla propria terra, ci è estremamente affezionata. Andiamo a scoprire l’area nelle vicinanze di Bari e dell’Alta Murgia, con quattro perle da non perdere assolutamente.

TRANI

Il mare risplende sul centro storico di Trani, raccolto e davvero molto affascinante. Il castello medievale, il porto pittoresco e la sua bellissima Cattedrale sono il biglietto da visita della città. Sembra un luogo incantato, al di fuori del nostro tempo, con monumenti memorabili e stradine deliziose, ricche di piccoli negozietti alla mano, trattorie, botteghe e portoncini delle case. In una visita a Trani non può mancare una rilassante passeggiata nel borgo antico, con le piazze scenografiche che di sera si accendono e diventano il fulcro del divertimento. La Cattedrale è famosa per la sua bellissima porta bronzea e per la sua cripta, che non è altro che una vera e propria chiesa sotterranea. La facciata rispecchia le varie luci della giornata e durante l’ora del tramonto è veramente spettacolare, degna di ogni più affascinante fotografia. Al tramonto è consigliatissima anche una passeggiata sul Lungomare Cristoforo Colombo, fino ad arrivare al porto e al Castello Svevo. Le barche colorate sono ormeggiate e insieme allo sfondo dell’orizzonte infuocato danno proprio l’idea di una sublime immagine da cartolina.

In centro è degna di una visita anche la Chiesa di San Giacomo, notevole esemplare dell’architettura romanica pugliese e per la ricchezza delle sue sculture. La facciata è stata rimaneggiata nel Seicento e oggi è ancora molto elegante nonostante la sua semplicità. La tradizione popolare attribuisce alla chiesa il titolo di primo luogo di sepoltura del patrono San Nicola Pellegrino, infatti nella cripta è ancora visibile un rilievo raffigurante il santo.

Un’altra attrattiva di Trani è sicuramente la Torre dell’Orologio, accanto alla Chiesa di San Donato. E’ stata edificata nel XV secolo a spese del Comune e si dice che su di essa spiccava un orologio pubblico, che oggi non c’è più. La torre era all’epoca la costruzione più alta dopo il campanile della Cattedrale.

Da non perdere anche un interessante giro nell’antico quartiere ebraico, con quattro sinagoghe poi trasformate in chiese, tra cui la sinagoga di Scolanova e Scola Grande. Nel visitare Trani non può mancare una passeggiata alla Villa Comunale, attorniata dal verde e con un fortino che regala una vista mozzafiato sul mare.

puglia02

Trani vista dal mare

puglia03

La bellissima Cattedrale di Trani

puglia04

Il Castello Svevo sul lungomare di Trani

puglia05

La graziosa Torre dell’Orologio a Trani

 

CASTEL DEL MONTE

Castel del Monte, conosciutissimo grazie alle numerose foto sui libri di scuola, sui libri turistici e su numerosi cataloghi, è un maestoso edificio costruito nel XIII secolo nell’attuale frazione omonima del Comune di Andria, su una collina. E’ stato dichiarato a ragione Patrimonio dell’Umanità UNESCO per la sua bellezza e importanza. Una volta da queste parti non può assolutamente mancare una visita a questo spettacolare castello. E’ noto per la sua forma ottagonale e anche per essere il più misterioso degli edifici commissionati da Federico II di Svevia. All’interno ci sono due piani ognuno dei quali presenta a sua volta otto stanze dalla forma trapezoidale, raccolte intorno ad un grazioso cortile. Il cortile è sempre di forma ottagonale e riprende le caratteristiche di tutta la struttura esterna del castello. I materiali usati per la costruzione di questa incredibile opera architettonica sono la pietra calcarea, il marmo e la breccia corallina; indubbiamente il marmo dona quel pizzico di eleganza e armonia in più. La breccia invece dava nel passato risalto ai camini, alle porte, alle finestre e alla pavimentazione.

All’esterno ogni parete del castello compresa tra due torri presenta due finestre e sulle torri si aprono numerose feritoie molto strette, disposte in modo vario. L’ingresso principale e l’ingresso secondario sono entrambi molto belli e assolutamente da visitare. Il portale principale poi, merita una sosta più approfondita per poter ammirare la costruzione in breccia corallina e i pilastri con i capitelli corinzi.

puglia06

Castel del Monte magnifico al suo esterno

puglia07

Il cortile di Castel del Monte

ALTAMURA

Altamura è un comune della città metropolitana di Bari e come già detto in precedenza, è famosa per la produzione del buonissimo pane di Altamura.

Il centro storico è molto caratteristico ed è assolutamente obbligatorio fare una visita. Il Corso Federico di Svevia attraversa tutto il centro da Porta Bari a Porta Matera e lungo questo affascinante percorso si affacciano molti edifici storici e architettonicamente rappresentativi.

Il Duomo di Altamura spicca sulla piazza antistante e presenta vari restauri arrivati fino al giorno d’oggi. Lo stile della costruzione è federiciano, per la forte presenza del volere di Federico II di Svevia, ovviamente. L’interno è molto elegante e l’esterno attira indubbiamente lo sguardo dei passanti e dei turisti. Vicino alla Cattedrale si trova la Chiesa di San Nicola dei Greci, costruita in stile romanico e con una facciata molto semplice. Anche questo luogo di culto è stato sapientemente restaurato e rimaneggiato nei secoli, per essere oggi splendido e accogliente. Il portale maggiore è la parte più bella di questa chiesa. La Chiesa Madonna dei Martiri è invece una delle più antiche di Altamura e la sua fondazione è legata alla presenza nella città di una numerosa comunità greca. E’ posta nelle vicinanze di una delle porte minori della cinta muraria, la Porticella. Dopo aver visitato questi gioielli architettonici, è consigliata una passeggiata nel centro senza una meta, per ammirare anche gli angoli più segreti e nascosti.

puglia08

L’imponente Cattedrale di Altamura con i suoi bei campanili

 

Cattedrale di Santa Maria Assunta di Altamura [Altamura, Italy]

Un vicolo caratteristico del centro storico di Altamura

ALBEROBELLO

Alberobello, si sa, è famosa nel mondo per i suoi magnifici trulli, costruzioni con il tetto di forma conica e con le facciate in calce bianca, che da sempre sono uno dei sogni di chiunque visiti la Puglia.

Alberobello sorge su due colline. Ad est si trova la zona recente del paese, mentre ad ovest si trova la zona più antica con i caratteristici trulli divisi in due rioni: il Rione Aia Piccola e il Rione Monti. Il Rione Aia Piccola è caratterizzato da antichi trulli e angusti vicoli, dove queste curiose costruzioni sono per lo più residenziali. Qui si può visitare il grazioso Museo del Territorio all’interno di un complesso di quindici trulli oppure semplicemente fare una passeggiata godendosi la bellezza e la particolarità delle vie di questo strano angolo di Puglia. Il Rione Monti è invece caratterizzato da scalinate dove si affacciano i trulli che oggi sono soprattutto negozi o botteghe artigiane, dove poter comprare anche souvenir molto carini. E’ anche possibile visitare l’interno di alcuni trulli, arredati ancora come un tempo e divinamente affascinanti. Sulla sommità del rione si trova la Chiesa di Sant’Antonio, sempre costruita a forma di trullo e restaurata recentemente. Con un po’ di curiosità si distinguono le case, dai negozi, dalle chiese… Un paese davvero incantevole e magico dove la fantasia regna sovrana nella mente di chi visita i suoi stretti vicoli. Nel Rione Monti tra l’altro si trovano i trulli siamesi, curiose costruzioni con la forma dei due coni uniti sulla sommità del tetto, caso unico e particolare. I due coni coprono due locali oggi separati, ma che nel passato erano comunicanti con una porta e hanno due ingressi separati su due diverse strade. La leggenda vuole che nel passato fossero le abitazioni di due fratelli che vissero insieme e che si innamorarono della stessa ragazza, che si sposò con il minore anche se promessa sposa al maggiore. Ecco perché il trullo venne separato, dopo la gelosia del fratello maggiore, affinché i due amanti potessero stare insieme ma senza che il fratello più grande potesse vedere i loro movimenti in paese. Curioso vero? Anche qui sembra di fare un viaggio indietro nel tempo…

Non si può dimenticare la visita al Trullo Sovrano una volta ad Alberobello. Questo trullo si trova a pochi passi dal centro pedonale del paese, in Piazza Sacramento, dietro la Basilica Minore dei Santi Medici. E’ l’unico trullo a due piani di Alberobello e davanti ad esso vengono spesso organizzati eventi e manifestazioni. La Basilica adiacente è invece costruita in stile neoclassico ed è stata più volte rimaneggiata ed ampliata, dedicata ai santi Medici Cosma e Damiano. Alberobello, un museo a cielo aperto da non perdere assolutamente!!!

puglia10

Scorcio del Rione Aia Piccola – Alberobello

puglia11

Veduta sul Rione Monti – Alberobello

puglia12

Il maestoso Trullo Sovrano – Alberobello

puglia13

La Chiesa di Sant’Antonio a forma di trullo – Alberobello

Eccoci qui alla fine della visita di questi quattro stupendi luoghi pugliesi… Un ricordo indelebile che rimarrà sempre impresso nella mente e nel cuore, con lo sfondo delle pareti a calce bianca, dei castelli e dei monumenti, del mare e delle barche dei porticcioli, dell’entroterra semplice e genuino… Un vero capolavoro, un vero viaggio alla scoperta di alcuni tesori d’Italia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...