La magia di Praga!!!


Ricordo ancora con felicità e con molto piacere una delle città più belle d’Europa, magica, attraente da spezzare il fiato: Praga!!! Una città da scoprire in ogni suo angolo, passo dopo passo. Facile da girare a piedi, ma anche con i mezzi.

Praga, fa sognare ogni giorno molte persone, con le sue vie, le sue ampie piazze, la collina del Castello, il verde, la passeggiata lungo la Moldava, le torri che svettano come punti di riferimento.

Vi posso dire, senza dilungarmi troppo, quello che ho preferito di Praga, attraverso alcune piccole descrizioni.

IL CASTELLO E LA SUA COLLINA, IL QUARTIERE HRADCANY

Sulla collina della città, ecco l’imponente complesso che è conosciuto come il Castello di Praga (Prazsky Hrad) che comprende strade, monumenti, edifici, torri, chiese. Qui si passano parecchie ore perché le cose da visitare sono veramente tante e non si finisce mai di imparare. Al Castello è bello arrivare a piedi, avvicinandosi pian piano alle bellezze del quartiere, in uno sguardo d’insieme senza precedenti. Scattare foto panoramiche non è mai stato così facile. Nonostante gli incendi e le invasioni il Castello ha saputo conservare fino ad oggi la sua bellezza sublime. Tutto questo si vede grazie alla Torre delle Polveri, usata in passato come deposito delle polveri e per fondere le campane e che ora è un interessante museo; alla Galleria del Castello con dipinti rinascimentali e barocchi; ai Giardini meridionali dove si trovano statue settecentesche di altissimo gusto.

praga02

La visuale della collina del Castello

Hradcany e la collina del Castello come detto prima racchiudono dei veri e propri gioielli architettonici. Una di queste è la Cattedrale di San Vito, imponente, famosa, in stile tardo gotico. Sede dell’incoronazione dei reali della Boemia e dimora di molte spoglie di sovrani, si pone al centro del Castello e al suo interno si trovano la tomba di San Venceslao e i preziosissimi gioielli della corona. Gli archi rampanti dell’esterno, tutta la sua architettura, la facciata principale con il bellissimo rosone, non sono altro che un piccolo assaggio della sua armonia. L’interno lascia senza parole per la sacralità che si respira.

praga03

L’imponente Cattedrale di San Vito

Il Palazzo Reale… Che dire… Me lo ricordo per la sua bellezza, la sua grandezza e anche per le guardie che devono stare immobili e cercare di non farsi catturare dalle risate dei turisti… Un po’ come in tutti i palazzi reali insomma. Anche la sfilata delle guardie è molto interessante, momento di grande raccolta di gente che scatta foto, gira video o semplicemente apprezza la tradizione.

Fino al XVI secolo questo Palazzo fu sede dei principi e dei re della Boemia, successivamente invece diventò famoso per la Defenestrazione di Praga nel 1618. Da non perdere assolutamente, soprattutto nella bella stagione, i Giardini Reali, con piante e fiori ornamentali e una bellissima visuale sulla riva occidentale della Moldava. Per i più romantici!!!

praga04

Il grandioso Palazzo Reale e la sua piazza

La cosa che più mi ha colpito di questa parte della città è il famoso Vicolo d’Oro. Questa è la strada abitata nel Medioevo dai servi del castello e dagli orafi artigiani. La cosa che attira di più l’attenzione sono le casette, piccole, semplici, che sembrano far parte di una favola più che della realtà. I colori delle pareti, in tinte pastello, sono una delle caratteristiche delle abitazioni. C’è anche la casa di Frantz Kafka, super fotografata, al civico n. 22. Lo scrittore visse qui tra il 1916 e il 1917. Oggi molti interni ospitano graziosi negozietti di souvenir e caffetterie, per rilassarsi un pochino dopo le visite dei dintorni.

praga05

Il famoso Vicolo d’Oro e il suo civico n.22 dove visse Kafka

MALA STRANA O PICCOLO QUARTIERE

Scendendo dal Castello verso il centro della Città Vecchia, si incontra il bel quartiere di Mala Strana. Anche qui gli edifici sono uno più bello dell’altro e rispecchiano la storia della città e le sue tradizioni. La Chiesa di San Nicola è la cosa che più ha attirato la mia attenzione, grazie ai suoi bellissimi esterni, con la cupola e il campanile nel pomposo stile barocco. La Piazza del Piccolo Quartiere, antistante alla chiesa, è uno dei luoghi in cui gli abitanti di Praga si incontrano ed è quindi bello ed affascinante osservare le abitudini dei cittadini, il via vai dei turisti e le costruzioni in tinte color pastello del perimetro.

praga06

La bellissima Chiesa di San Nicola

Una volta nel quartiere non si possono perdere la Via Nerudova, con una bellissima rassegna di stemmi e animali araldici che contraddistingue le case del luogo e la Via degli Italiani, dove molti immigrati nostri connazionali si stabilirono a partire dal 1500, per fare gli artigiani o gli artisti nella zona del Castello. Non c’è niente di meglio di questo per scoprire un po’ anche la nostra cultura tramandata a Praga!!!

praga07

L’elegante e raffinata Via Nerudova

IL PONTE CARLO E LA BELLISSIMA CITTA’ VECCHIA

Passiamo ora alla Città Vecchia (Stare Mesto), forse la mia parte preferita della città, dove passeggiare e trovare qualcosa di strabiliante in ogni angolo. Si attraversa, per arrivare qui, il famoso e pittoresco, nonché magico e spettacolare (vi giuro che ogni singola parola non è superflua) Ponte Carlo. Passeggiare lungo questo ponte è uno dei passatempi preferiti di abitanti e turisti, che possono ammirare con passione le due rive della Moldava dove Praga sorge e sprizza di bellezza. Costruito in pietra per ordine di Carlo IV, è una vera e propria opera d’arte. L’atmosfera che si respira è allegra, vitale, giocosa. Artisti di strada, come pittori, giocolieri, musicisti, riempiono di gioia e interesse l’animo di chi passeggia in questa zona. Si scattano foto, si ascolta buona musica, ci si immedesima in chi ha scelto l’arte come stile di vita. Le statue barocche che ornano il ponte lo rendono ancora più bello, soprattutto di mattina e sera, quando alle luci dell’alba o del tramonto si ha una visuale stupenda della collina del Castello, delle stradine medievali, delle torri circostanti. Aperitivo alla mano, tramonto sullo sfondo, musica romantica e rilassante… Cosa si può volere di più???

praga08

L’affascinante Ponte Carlo con le sue statue

Nella Città Vecchia mi hanno entusiasmato molte altre cose ed è veramente difficile non dilungarmi. Cercherò di essere brava…

Nella piazza principale ecco ergersi nella sua imponenza l’Antico Municipio che in origine faceva parte di un complesso di case adiacenti. Quello che più è degno di attenzione è il famoso Orologio Astronomico posizionato in una parte dell’edificio, con il suo ticchettio che scandisce il giorno di ora in ora. 12 figure in legno che rappresentano i 12 Apostoli, ogni giorno dalla 8.00 alle 20.00 sbucano e si muovono creando un interessante gioco visivo. Al di sotto di queste, si muovono altre figure allo scoccare dell’ora: lo scheletro che rappresenta la morte, l’uomo che tiene lo specchio in mano che rappresenta la vanità, il viandante con la borsa che rappresenta l’avarizia e così via… Il quadrante invece, oltre ad indicare il tempo attuale, mostra anche la posizione del sole, della luna e dello zodiaco, per esempio. Non c’è che da rimanere incantati osservando questo curioso fenomeno, che ha fatto di questa piazza un’attrazione senza eguali.

praga09

Particolari dell’Orologio Astronomico

Altra cosa, forse uno dei simboli indiscussi di Praga, da guardare e riguardare, ammirare e rimirare, è la Chiesa di Santa Maria di Tyn, con le sue grandi torri, doppie e nere. L’esterno è gotico ma il suo interno è barocco e il bellissimo portale nord è minuziosamente decorato con scene della passione di Cristo.

praga10

Santa Maria di Tyn, simbolo indiscusso di Praga

Nella Piazza della Città Vecchia ci sono molte carrozze trainate da cavalli, che aspettano solamente di essere prenotate per un giro rilassante e romantico dei dintorni. Perché non approfittare di questa opportunità per conoscere anche le vie più nascoste??? Provare per emozionarsi!!!

LO STORICO QUARTIERE EBRAICO

Ecco un altro importantissimo e interessantissimo quartiere di Praga: il Quartiere Ebraico. Sotto alcuni punti di vista può essere definito anche inquietante, soprattutto per la zona del Cimitero Ebraico. Mi ricordo ancora oggi con tristezza le innumerevoli lapidi accatastate una vicino all’altra, che ricordano il brutto periodo dell’Olocausto e della “caccia agli ebrei”. Però il quartiere è anche storia, cultura, tradizione, riflessione. La visita delle varie sinagoghe permette di avere una visuale più ampia della storia di questo tormentato popolo, che visse in questa zona di Praga e che oggi continua a viverci. La Sinagoga Pinkas, la Sinagoga Klausen, La Sinagoga Vecchia-Nuova e la Sinagoga Alta, hanno tanto da insegnare, da raccontare.

Come dicevo prima il Cimitero Ebraico mi è rimasto molto impresso, sembra che questa zona della città sia circondata da corvi che gracchiano come a proteggere le lapidi. Inquietante, quasi da film, ma che fa molto riflettere. Per oltre 300 anni questo cimitero fu l’unico luogo concesso agli ebrei della città per la sepoltura. Oggi su alcune lapidi ci sono biglietti, monete, sassi in segno di rispetto. La storia ci deve far imparare tante cose, oggi più che mai!!!

praga14

Il tristemente noto Cimitero Ebraico di Praga

IL FASCINO DELLA CITTA’ NUOVA

Eccoci nella parte della Città Nuova (o Nove Mesto), arricchita da tre grandi piazze usate per tre mercati: Piazza Senovazne per il mercato del fieno, Piazza Carlo per il mercato del bestiame e Piazza Venceslao per il mercato dei cavalli. Questa zona nel passato era abitata principalmente da mercanti e artigiani come fabbri e birrai. Piazza Venceslao è magnifica soprattutto di sera, quando è animata e piena di gente. Alberghi e ristoranti ornano questo salotto della città e molti edifici hanno gallerie coperte che conducono a negozi, teatri, cinema, discoteche e altri locali.

praga11

Piazza Venceslao di sera

L’Opera di Stato è il teatro nei dintorni di Piazza Venceslao, il primo teatro costruito in questo luogo e il più importante di Praga ai giorni nostri, dove poter assistere a deliziosi spettacoli, davvero emozionanti.

praga12

La famosa Opera di Stato illuminata

Per chi amasse la birra come la sottoscritta, è imperdibile una tappa a U Fleku, praticamente una fabbrica della birra già attiva da molti secoli. L’arte di saper fare la birra è quello che contraddistingue anche i proprietari attuali, che tramandano la tradizione. Birra scura e forte, per passare una bella serata in compagnia di amici, magari con qualche buon piatto e tante sane risate. Il ristorante tra l’altro ospita anche un piccolo museo sulla storia della birra ceca.

praga13

L’ingresso della birreria U Fleku

Eccoci qui, giunti al termine di una visita bellissima, interessante e genuina di Praga!!! Ovviamente ci sono tante altre cose da vedere in questa città meravigliosa, ma scriverei un libro. Allora mi fermo qui, così da stimolare la vostra curiosità, per farvi fare le valigie e farvi partire per una delle più belle perle d’Europa!!! Una favola da ammirare con i propri occhi!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...