La bella Lione e la Festa delle Luci


Lione, una città che offre immense opportunità… Visita ai bellissimi monumenti, divertimento, relax, spensieratezza e una preziosa occasione, durante il periodo dell’Immacolata, di godere di uno spettacolo davvero emozionante, quello della Festa delle Luci.

Il suo centro storico fa parte, a buona ragione, del vasto Patrimonio dell’Umanità Unesco, grazie alla sua bellezza così semplice ma così attraente. Bei palazzi con grandi finestre, vicoli caratteristici, viali alberati e costellati di negozi, fontane suggestive, bar e ristoranti di tendenza, locali notturni e un bellissimo lungofiume da percorrere in tutta serenità, sono solo alcune delle cose che Lione ha da mostrare di sé.

Ecco che cosa non si può assolutamente perdere durante la visita della città!!!

lione17

Panoramica su Lione

CENTRO STORICO DI PRESQU’ILE

Il cuore culturale di Lione, la sua vera essenza. Passeggiare per fare shopping, semplicemente per ammirare i palazzi, oppure sedersi in uno dei ristoranti e assaporare una deliziosa cena… Una delle cose che in città va assolutamente provata. Un’isola collegata alla terraferma, un centro nel centro, praticamente. I paesaggi mozzafiato, soprattutto all’ora dell’aperitivo, non si dimenticano facilmente. Foto, racconti, emozioni!!!

CENTRO STORICO DI VIEUX LION

La Vecchia Lione, quella storica, quella delle tradizioni. Strade strette che corrono parallele al fiume, si trovano ai piedi della bella collina di Fourviere. I monumenti che si trovano in questa parte della città sono particolarmente affascinanti e ricordano varie epoche della storia. Una passeggiata in questo quartiere permette di respirare un’atmosfera particolare, grazie alla presenza di botteghe artigiane di ogni tipo e di negozi di antiquariato che fanno sognare anche i non appassionati del genere. Sembra di tornare indietro nel tempo insomma!!!

CENTRO STORICO DI FOURVIERE

Come detto prima, questo agglomerato di monumenti, edifici e stradine si trova sulla collina ed è raggiungibile anche grazie all’uso di due funicolari suggestive. Il panorama è senza paragoni e abbraccia tutta la città sottostante. Una delle zone dove si tiene la famosa Festa delle Luci è proprio questa e il fascino è amplificato dalla presenza della bella Basilica di Fourviere e dalla piccola Tour Metallique, una specie di Tour Eiffel in miniatura.

I MONUMENTI DI PRESQU’ILE

Il Municipio di Lione, l’Hôtel de Ville, è uno dei suoi principali punti di riferimento, nonché monumento bellissimo e con una facciata davvero memorabile. Le decorazioni dorate lo impreziosiscono senza però dare troppa pesantezza all’armonia architettonica. La piazza antistante è molto bella e ci si può ritrovare per una passeggiata, una chiacchierata, un aperitivo. Il salotto della città è qui, con una bellissima fontana che raduna tantissima gente del posto e tantissimi turisti. Da non perdere di sera con l’illuminazione.

lione16

L’elegante facciata dell’Hotel de Ville, il Municipio di Lione

La Basilique St. Martin d’Ainay invece, una bella chiesa in stile romanico, è molto imponente e davvero sublime. Probabilmente le sue fondamenta in passato reggevano una struttura molto più grande, poi andata persa. Sicuramente è una delle chiese più belle di Lione e un salto al suo interno non può mancare. Si pensi che nel 1600 il Re Enrico IV soggiornò presso questa chiesa in occasione del suo spettacolare matrimonio con Maria de’ Medici.

lione15

La romanica Basilique St. Martin d’Ainay al suo esterno

Sempre in questo affascinante e vivace quartiere, si trova il Teatro dell’Opera di Lione, un edificio che è stato rimaneggiato più volte durante la sua esistenza. Costruzione particolare, con una cupola in alto e tante finestre, elegante ma allo stesso tempo sobria. Gli interni si intravedono passando davanti al teatro e sbirciando attraverso le vetrate.

lione14

La curiosa costruzione del Teatro dell’Opera di Lione

Continuando a passeggiare ci si imbatte nella Rue Merciere, una delle strade più caratteristiche del quartiere, con tipici passaggi coperti che in passato servivano a collegare la via con gli edifici costruiti sulla riva del fiume. Una bella occasione di passare una serata caratteristica in uno dei ristoranti del luogo, che offre diverse specialità, una più gustosa dell’altra.

lione13

Attimi di vita quotidiana in Rue Merciere

I MONUMENTI DI VIEUX LION

Nella Città Vecchia spicca tra tutti i monumenti, la Cattedrale di St. Jean, con elementi gotici e romanici. E’ bellissimo e suggestivo il suo Orologio Astronomico all’interno, una precisa opera della meccanica. Suona solitamente alle 12.00, alle 14.00, alle 15.00 e alle 16.00. Da non perdere assolutamente! La Cattedrale è però una vera e propria opera d’arte anche grazie ai suoi portali decorati con medaglioni rappresentanti scene dell’Antico e del Nuovo Testamento e alle sue coloratissime e preziosissime vetrate, che ogni ora del giorno creano un effetto speciale particolare.

lione12

La sobria ma elegante Cattedrale di St. Jean

Una delle vie più caratteristiche della città, si trova proprio in questo quartiere: Rue St. Jean. Negozi di souvenir, ristoranti, graziosi bar, si susseguono uno dopo l’altro, partendo dalla Cattedrale. La pietra scura della pavimentazione è la sua peculiarità e qui vale la pena fermarsi per immergersi nel via vai della gente, nella vivacità di ogni singolo momento della giornata. Magari gustando un bel gelato!

lione11

La caratteristica e vivace Rue St. Jean

I MONUMENTI DI FOURVIERE

Eccoci nel quartiere di Fourviere… La Basilica di Notre Dame de Fourviere è sicuramente uno dei monumenti più affascinanti del luogo, arroccato in cima alla collina quasi come per dominare la città. E’ il simbolo di Lione e non è difficile capirne il motivo. La sua bellezza e il suo fascino sono indiscutibili e sicuramente la posizione e il panorama che si ammira dalla basilica sono un altro punto a favore. La struttura spicca in tutta la sua maestosità, con le quattro torri principali, il bel campanile e la statua dorata della Vergine Maria.

lione10

La bellissima e imponente Basilica di Notre Dame de Fourviere

La Tour Metallique, di cui si parlava anche prima, è molto simile a una Tour Eiffel in miniatura e si trova accanto alla basilica. Costruita dai laici contro il potere del clero della vicina chiesa, oggi ha solo la funzione di antenna radio e TV, ma nell’insieme nel panorama non stona, anzi, incuriosisce.

lione09

La Tour Metallique sullo sfondo in alto a destra

Infine, nell’area di Fourviere, si possono ammirare i resti dell’Anfiteatro Romano Fourviere, un teatro situato accanto alla collina di cui la capienza nel passato doveva essere di circa 10.000 persone. Oggi il teatro è ancora utilizzato per manifestazioni culturali e il panorama che si gode da quassù vale sicuramente una visita.

 

lione07

L’Anfiteatro Romano in tutto il suo splendore

PERCHE’ NON VISITARE LA LIONE SOTTERRANEA?

Per un’esperienza diversa, curiosa, avventurosa, perché non scoprire i sotterranei della città? Lione ha più di 70 km di gallerie sotterranee, con riserve d’acqua e ampie sale. Anche questa è un’opera d’arte e la rete fognaria fa parte solo di un pezzo di questa area, quindi la si può visitare tranquillamente senza temere. Ovviamente la visita è guidata perché gli accessi, per motivi di sicurezza, sono limitati. Perché non provare???

LA BELLISSIMA ED EMOZIONANTE FESTA DELLE LUCI DI LIONE

La caratteristica Festa delle Luci è una manifestazione che si tiene a Lione ogni anno per quattro giorni intorno alla data dell’8 dicembre, per venerare la Vergine Maria. Essere in città per questo avvenimento è davvero emozionante: un tripudio di colori e musica accende il cuore. Vale davvero la pena passare il periodo dell’Avvento a Lione, per alzare gli occhi e vedere i palazzi illuminati, con disegni magici e dalle mille sfumature, per condividere questi momenti con le persone care ma anche con persone nuove, da conoscere durante la festa. Attimi di gioia e di stupore senza eguali.

Come nasce questa festa? Nel 1643 gli abitanti di Lione fecero un voto alla Vergine affinché l’epidemia di peste terminasse la sua persecuzione sui cittadini. I consiglieri della città infatti promisero di salire ogni anno sulla collina di Fourviere per renderle omaggio se fosse cessata la tremenda epidemia. Quell’anno la peste sparì da Lione e un corteo si reco dalla Cattedrale di St. Jean alla Collina di Fourviere per offrire alla Vergine ceri e per ringraziarla della protezione. I pellegrinaggi continuano ancora oggi e sono molto suggestivi.

In passato i cittadini, durante i festeggiamenti per l’Immacolata, usavano accendere una candela da esporre sulle finestre delle proprie case, creando così un effetto magico e colorato lungo le vie. Solo con il passare dei secoli il tutto si è amplificato fino a diventare la festa suggestiva e spettacolare dei giorni nostri. Una delle più grandi creazioni di illuminotecnica del mondo, quella di oggi!!!

Oggi i principali monumenti, le fontane, le statue, i ponti, la metropolitana, ma anche la più semplice cabina telefonica, vengono illuminate affinché diventi tutto un grande spettacolo psichedelico, un vero e proprio show di luci e colori. Colori azzurri, rossicci, dorati, violacei, accendono la Cattedrale di St. Jean. Colori dell’arcobaleno accendono le vie del centro e i palazzi, con precisione meticolosa. Anche le rive dei fiumi sono multicolori.

Non rimane che vivere questi attimi magici con il cuore aperto, con la macchina fotografica pronta a scattare foto memorabili e con un bicchiere di vin chaud in mano, per combattere il freddo e festeggiare un evento unico al mondo!!!

ECCO QUI ALCUNE FOTO DI LIONE DURANTE LA FESTA DELLE LUCI… OGNI ANNO UNO SPETTACOLO!!!

lione01

lione02

lione03

lione04

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

lione06

lione08

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...