Agrigento e la Valle dei Templi


Oggi ritorno con la mente nella mia Italia, nella mia amata Sicilia, terra di origine paterna. Ho avuto modo di visitarne gran parte e di rimanere entusiasta in ogni singolo angolo. La zona di Agrigento, in particolar modo per il fascino della Valle dei Templi, mi ha molto colpita; non per niente ho fatto il bis delle visite. Forse la città moderna, appena dietro le rovine archeologiche, può far spavento e sembrare un agglomerato di palazzi abusivi, ma bisogna poter vedere oltre, nel cuore del vero centro storico.

Il centro storico è molto caratteristico… Gli stretti vicoli, i cortili e le piazzette, sempre circondate da chiese più o meno conosciute, presentano una struttura tipicamente araba, grazie alle varie dominazioni susseguitesi, ma anche costruzioni architettoniche risalenti al periodo di dominazione normanna. Sulla sommità della città, dopo le scalinate ripide e apparentemente interminabili, si trova la Cattedrale di San Gerlando, dedicata al primo vescovo dopo la dominazione musulmana e patrono di Agrigento, una fusione di diversi stili, preceduta anch’essa da scalini dove poter scattare una foto ricordo con il viso esausto, ma felice. La vicina Chiesa di Santa Maria dei Greci è altrettanto bella con il suo cortile, fiorito in primavera ed estate, dove si respira ancora oggi un’atmosfera arabeggiante ed orientale. La Via Atenea è la strada principale attorno alla quale si snoda la città, piena di negozi, bar, gelaterie, pasticcerie, ristoranti e tipiche trattorie locali. Una sosta in una pasticceria per gustare il famoso cannolo siciliano o la dolcissima cassata, è obbligatoria, soprattutto per i più golosi. Anche la granita siciliana, consigliata quella ai gelsi neri, lascerà un ricordo dolcemente indelebile. Con tutte le scale e il sole cocente che sorride sempre sulla città, direi che tutto questo è il minimo!!!

La Cattedrale di San Gerlando e la sua scalinata

Scorci ad Agrigento

Il mare visto dal centro storico

Il cortile fiorito di Santa Maria dei Greci

La Via Atenea assolata

La Valle dei Templi è qualcosa di abbagliante, pazzesco… Un insieme di templi greci di inestimabile valore storico-artistico, quindi inserita nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Su una collina dominante il mare si allineano i resti di questi templi, risalenti prevalentemente al V secolo a.C., come il Tempio della Concordia, ritenuto il meglio conservato al di fuori della Grecia, il Tempio di Ercole, il Tempio di Giunone. Altri resti all’interno di questo parco archeologico sono quelli del Tempio di Zeus (ormai irriconoscibile), che fu il terzo al mondo per dimensioni, e il Tempio dei Dioscuri, uno dei simboli della città. Fuori dalla cinta di mura, a sud, si trova il piccolo Tempio di Esculapio, molto caratteristico. Nel cuore della Valle dei Templi si trova anche il rigoglioso giardino della Kolymbethra, bene naturalistico e paesaggistico caratterizzato dalla generosità della vegetazione che fa da contorno a millenni di storia. Passeggiare in questa zona è davvero emozionante, regala scorci unici verso il mare, magari un po’ meno verso la città appena alle sue spalle, però vale la pena di essere visitata in ogni ora del giorno, caldo permettendo, per poter apprezzare le singole sfumature della luce del sole. Il tramonto è indescrivibile!!! Bisogna viverlo per poter dire di aver passato momenti unici.

Il tempio della Concordia da lontano

Riflessi del sole sul Tempio di Giunone

Scorcio agrigentino

Particolari del Tempio della Concordia

Rovine e vegetazione alla Valle dei Templi

Quel che resta del Tempio dei Dioscuri

Litorale visto dalla Valle dei Templi

La caotica città moderna sullo sfondo

Dopo tutte queste fatiche, queste salite e queste discese, non si può pensare di tirare dritto senza fermarsi per un po’ di relax a San Leone. Il lido della città, pieno di vita soprattutto in estate, con un lungomare cosparso di locali alla moda, piccoli chioschi dove la sera si trova musica a due passi dal mare, ristoranti tipici, bar, villette residenziali di nuova costruzione. La spiaggia è davvero molto curata e le sue dune sabbiose sono uniche e maestose nel panorama agrigentino.  L’Africa, alla fine, è veramente vicina… e questo si sente!!!

San Leone e la sua spiaggia

Luci e colori a San Leone

Il tramonto sulla spiaggia

Colori spettacolari all’orizzonte

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...