Una Slovenia da sogno


Vacanza/viaggio che abbini natura e cultura insieme? Dove passare del tempo non troppo lontano da casa nostra? La Slovenia è perfetta!!! I boschi, le montagne, il mare… Qui non ci si annoia! Quali sono le tappe irrinunciabili e bellissime da vedere?

Si può iniziare con la cultura a Caporetto (Kobarid). Questo villaggio alpino è famoso soprattutto per la battaglia della prima guerra mondiale tra truppe italiane e austriache: qui si può visitare, infatti, il Museo della Grande Guerra di Caporetto. All’interno di esso si articola un percorso che documenta tutte le fasi della guerra e fa sì che si possa rivivere gli attimi di quegli anni significativi per la storia dell’Europa e di tutto il mondo. Il Sacrario di Sant’Antonio, adagiato su un colle, ricorda, invece, i caduti italiani.

Il Sacrario di Caporetto

Spostandosi di pochi chilometri, poi, ci si trova immersi di nuovo nella natura. Il Parco Nazionale del Monte Triglav è un polmone verde al confine con l’Austria. All’interno del parco si trova l’unica isola della Slovenia, che oggi ospita un castello a strapiombo sul lago. La visita più entusiasmante da fare qui è sicuramente quella al Lago di Bled, immerso in uno splendido panorama alpino. Intorno al lago si snoda un sentiero di circa 6 km, ideale per passeggiate oppure, per i più sportivi, per un giro in bicicletta senza dimenticare la possibilità del canottaggio. Durante la stagione calda, inoltre, ci si può rilassare sulla spiaggia, facendo anche dei bagni ristoratori, ma una delle cose migliori da farsi è sostare su una panchina e godere delle meraviglie che i colori di questo lago regalano. Anche gli appassionati di fotografia trovano un certo fascino in questo luogo magico con la possibilità di immortalare cigni maestosi, le imbarcazioni tradizionali, l’isola in mezzo al lago e i vari colori del tramonto. Il simbolo dell’isola è la Chiesa di Santa Maria Assunta, raggiungibile dopo una lunga camminata di 99 scalini. L’attrattiva da non perdere, come anticipato poco sopra, è il Castello di Bled che domina il lago dall’alto di una rocca, sulla terraferma. Qui sono esposte le raccolte che testimoniano la storia del luogo, compresi gli arredi originali. Durante i mesi estivi vengono organizzati eventi, anche rappresentazioni storiche, che fanno rivivere al turista i momenti della vita dei cavalieri e dei castellani nell’epoca medievale.

La bellissima isola sul Lago di Bled

Il Castello di Bled sovrasta il lago e il paese

Altra tappa imperdibile è Otocec, un bel villaggio famoso soprattutto per il suo Castello situato su un isolotto sul fiume Krka. E’ bellissimo soggiornare qui, in mezzo al verde del bosco e alle acque blu del fiume. Proprio sull’isolotto, dentro il castello, c’è un favoloso albergo, per chi volesse soggiornare nella natura più entusiasmante che ci sia. Il parco del castello e i vicini dintorni sono l’occasione giusta per una rilassante passeggiata e il fiume si presta bene ad una gita in canotto oppure ad una battuta di pesca. Nei pressi del castello si può praticare anche il golf, per un contatto ancora più diretto con il verde circostante. Il Castello, meraviglioso ed indimenticabile, dopo le sue varie ristrutturazioni, oggi è prettamente un edificio di impronta romanica, con un bel cortile interno dove fermarsi per degli attimi di assoluta pace. Soggiornare qui è veramente una favola, non ci sono parole per descrivere il fascino di questo luogo magico. Luogo speciale a prezzi abbordabili, quindi perchè non sognare un po’? Perchè non concedersi il lusso di dormire in un hotel d’epoca, dalla storia affascinante? Esperienza emozionante senza ombra di dubbio!!!

Il favoloso Castello di Otocec

Passeggiate nel verde a Otocec

Impossibile poi, tralasciare la visita della capitale Lubiana (Ljubljana); la bella cittadina ai piedi delle Alpi Giulie che con le sue chiese e i suoi palazzi è un esempio da manuale dello stile barocco mitteleuropeo. Il Castello, di origine medievale, si trova in cima ad una collina che domina il centro storico ed è stato completamente ristrutturato negli anni Sessanta. La Cattedrale di San Nicola è la chiesa principale della città, riconoscibile grazie alla sua cupola verde e alle due torri. Il Ponte dei Draghi, costruito da un ingegnere austriaco, è considerato uno dei simboli della città e prende il nome dalle spaventose creature mitologiche che si trovano ai quattro angoli. La città è molto dinamica, ma nonostante tutto a misura d’uomo, con il suo fascino mitteleuropeo tutto da scoprire. Teatri, gallerie d’arte e musei, manifestazioni culturali, non manca nulla all’appello. La presenza dell’università imprime allegria e fa sentire giovani. Il relax si può anche cercare con una gita in barca lungo il fiume Ljubljanica, con una passeggiata per i giardini pubblici o una visita all’orto botanico, oppure ancora allo zoo.

Scorcio di Lubiana dal fiume

Il castello di Lubiana sovrasta la città

Cattedrale di San Nicola a Lubiana

Prima di tornare alla realtà, si possono ancora visitare altre due mete molto interessanti, che non dovrebbero essere tralasciate nell’organizzazione di un viaggio in Slovenia: le Grotte di Postumia (Postojna) e Lipizza (Lipica). Le Grotte di Postumia offrono un’esperienza unica, con i 21 chilometri di gallerie. Durante la visita di circa un’ora e mezzo, effettuabile in un tratto con un trenino elettrico, si possono vedere più di cinque chilometri destinati ai turisti, con un paesaggio lunare di stalattiti e stalagmiti. La passeggiata a piedi è molto caratteristica, e permette di poter ammirare con assoluta calma e libertà le forme stravaganti delle concrezioni calcaree. Alcune grotte hanno nomi particolari che descrivono le caratteristiche delle stesse, come “Sala dei Tubetti”, “Sala Bianca”, “Sala Rossa”, “Sala dei Concerti”.

Grotte di Postumia

Non lontano da Postumia si può sostare presso il villaggio di Predjama, dove il Castello di Predjama svetta su una parete di roccia. In primavera ed estate lo spettacolo dei fiori colorati lascia senza fiato, ma anche l’autunno con i colori delle foglie e l’inverno che regala la neve a questa terra, lasciano ricordi indelebili. Il cavalier Erasmo, l’abitante più famoso del castello, rivive in molte leggende; alcune lo descrivono come un cavaliere bello e nobile, altre come malvagio. E’ bello camminare per le sale e fantasticare sulle imprese di quest’uomo che ha lasciato il segno, nel bene o nel male, ma anche imbattersi nei simpatici pipistrelli che per molti mesi all’anno fanno tappa nella frescura di questo villaggio.

Il magnifico Castello di Predjama

Arriviamo, infine, all’ultima tappa del tour in Slovenia: Lipizza. Questa città è famosa per la scuderia dove nascono e crescono i famosi cavalli lipizzani, con il manto grigio che diventa infine bianco e che fu fondata nel 1580 dall’arciduca austriaco Carlo. Questi cavalli per i loro movimenti armoniosi vengono spesso scelti per le scuole di equitazione.

Cavallo lipizzano

Città storiche, parchi di estrema bellezza, vegetazione rigogliosa, un tuffo nell’arte e nella cultura, per poi passare a fenomeni carsici e fauna unica. Tutto questo è esplorazione, tutto questo è Slovenia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...