Una Spagna un po’ diversa: la Costa Blanca


Quando si pensa alla Spagna, il pensiero va subito a Ibiza, Formentera, Tenerife, Costa Brava! Ma c’è una meta ancora poco conosciuta da noi, la riviera a sud di Valencia, la Costa Blanca. Magari avete sentito parlare di Benidorm, ma altre località anche più affascinanti e meno caotiche difficilmente si sentono nominare.

Benidorm comunque, vale la pena di essere vista. E’ una cittadina che ricorda molto Miami nella struttura, con i suoi mega grattacieli che circondano la lunga spiaggia bianca, con i suoi negozi, ristoranti, discoteche e tutto ciò che può divertire il turista più esigente. Nel secolo scorso Benidorm era un semplice e modesto villaggio di pescatori, oggi conserva ancora il suo centro storico molto caratteristico, circondato dalla modernità che tuttavia è inevitabile quando il turismo è in forte espansione. Una vacanza qui è possibile in qualsiasi periodo dell’anno, grazie al clima mite e alla sua posizione strategica. Le spiagge si trovano a levante e ponente e sono davvero ampie, attrezzatissime, super affollate ma comunque piacevoli d’estate. Buone notizie anche per gli appassionati di parchi di divertimento. In particolare Terra Mitica, attrae ogni anno milioni di visitatori. Il parco è una vera e propria immersione nel passato, si possono qui conoscere le civiltà che si sono susseguite nella storia, attraverso le varie attrazioni a tema. Spruzzi d’acqua, torri altissime, battaglie all’interno di trenini, faranno divertire grandi e bambini. Egitto, Grecia, Roma, Iberia e le Isole sono le cinque zone del parco. Fedeli riproduzioni portano all’avventura di un mini giro del mondo antico. Divertimento per grandi e bambini, per passare una giornata diversa e piena di avventura. Anche per i più temerari, ci sono percorsi e giochi comunque tranquilli. Come dimenticare le discese in canoa e le rapide nel gommone rotondo?

Benidorm – grattacieli

La spiaggia di Benidorm

Benidorm panorama

Ingresso a Terra Mitica

Terra Mitica laghetto

Panorama da Terra Mitica

Alcuni giochi di Terra Mitica

Calpe, un’altra meta dalle mille sfaccettature, si trova ai piedi del Penon de Ifach, un imponente promontorio montuoso affacciato sul mare, famoso per i suoi tramonti memorabili. Il promontorio forma il parco naturale omonimo, con 47 ettari di superficie totale e con la sua enorme mole scende in modo brusco e repentino verso il mare di un blu intenso. Un panorama davvero bellissimo ed imperdibile! Calpe vive di pesca e turismo, infatti presenta svariate infrastrutture che la rendono all’avanguardia, pur essendo più tranquilla rispetto alla “sorella” Benidorm. Il centro storico è raccolto ma sempre affascinante, con le mura quattrocentesche che in passato difendevano la popolazione dagli attacchi dei pirati via mare. Le spiagge cittadine sono dorate, invogliano a lunghe passeggiate sotto il sole, specialmente nelle giornate ventilate. Il villaggio di pescatori, il centro storico e l’attuale città moderna convivono armonicamente pur essendo diversi tra loro. Forse anche questo è il segreto del fascino indiscreto di Calpe. Non è difficile trovare, sulla spiaggia, divertenti e artistiche composizioni di sabbia, vere e proprie sculture a cielo aperto!

Spiaggia di Calpe

Il mare cristallino di Calpe

Palazzi e spiaggia – Calpe

Sculture di sabbia

La mole del Penon de Ifach

Altre sculture di sabbia

Passiamo alla ridente cittadina di Javea, circondata dalle colline e dal Montgò, promontorio situato alle spalle del centro, da cui si può godere di una vista mozzafiato, in cui nelle giornate più belle si può ammirare l’orizzonte con le isole Baleari. Da Cabo de la Nao alla Granadella, Javea offre venti chilometri di spiagge bianche, di ciotoli o sabbiose, dove godere il sole, il mare, la natura. La zona del porto è la più animata, ma anche la più chic, con ristorantini caratteristici, locali dove gustare una semplice birra alla sera, ma anche piccoli hotel molto accoglienti. Dalla parte opposta della cittadina si trova la Playa de l’Arenal, circondata da palme che in estate allietano la tintarella. Il centro storico è particolare, con la sua architettura tipica, fatta di travi a vista, balconcini in ferro battuto e muri bianchi o color ocra che riflettono la luce del sole. Una passeggiata nel centro può portare indietro nel tempo, che qui sembra essersi fermato per incantare, stupire, farsi immortalare. Le due tappe imperdibili a Javea, per godere appieno della natura, e che non dimenticherò mai, sono la zona del faro di Cabo de la Nao, bellissima, piena di verde e case tipiche, e la spiaggia di Cumbre del Sol, in frazione Benitachell, stretta in un promontorio e con sabbia e ciottoli bianchissimi. Qui si ammirano anche delle belle grotte. Panorami unici e mozzafiato!!!

L’Arenal – bella spiaggia di sabbia fine a Javea

Centro storico – 1

Centro storico – 2

Centro storico – 3

Cumbre del Sol – promontorio

Grotta a Cumbre del Sol

Panorama da Cabo de la Nao – 1

Panorama da Cabo de la Nao – 2

Panorama da Cabo de la Nao – 3

Panorama da Cabo de la Nao – 4

Panorama da Cabo de la Nao – 5

Il faro di Cabo de la Nao

In questo giro della Costa Blanca, prettamente di mare e relax, si possono aggiungere le visite di Alicante e di Valencia, ma questa è un’altra storia… Ve le racconterò presto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...