Tokyo tra modernità e tradizione


Tokyo… Una città contraddittoria, caotica, enorme, piena di luci al neon la sera, attivissima di giorno e di notte, sempre sul pezzo, talvolta difficile da comprendere e amare. Grattacieli moderni, che toccano il cielo, si mischiano a templi antichi e costruzioni tipiche giapponesi. Templi e giardini zen abbelliscono la città. Di primo impatto Tokyo può non destare alcun interesse, ci vuole del tempo per amarla e conoscerla. Città asiatica per eccellenza, la sua vitalità è davvero inesauribile.

Vediamo le tappe da non perdere assolutamente!!!

Akihabara, quartiere per i patiti dell’elettronica. Qui si trovano computer e tutti i componenti più sofisticati della tecnologia odierna; anche videogiochi e manga fanno il loro magnifico compito. Oltre 120 negozi attirano l’attenzione dei più esperti ma anche di chi curiosamente vuole ammirare delle vetrine al top. Certo, le scritte a caratteri cubitali giapponesi non aiutano, però… con un po’ di impegno e qualche aiutino con l’inglese si riesce a comprendere.

Il coloratissimo quartiere tecnologico di Akihabara

Nel quartiere Chiyoda-Ku assolutamente imperdibile, il Palazzo Imperiale. Oggi purtroppo rimane poco della sua struttura originaria, però quello che gli occhi ammirano è a dir poco stupefacente. Questo palazzo ospita la residenza dell’imperatore e della sua famiglia e quindi è pressoché quasi sempre chiuso, ma anche solo una visita all’esterno, è qualcosa di indimenticabile. Per non parlare dei suoi magnifici giardini, dove sorgono anche un museo delle collezioni imperiali, due vecchie case di guardia, un bellissimo stagno circondato da fiori, rovine di antichi e splendenti edifici e una casa del tè, la bevanda preferita dai giapponesi. In primavera è davvero una cosa spettacolare! I canali e i fossati danno un tocco di fascino in più a tutto l’insieme. Per vedere meglio questa meraviglia si può attraversare il canale Babasaki e la Piazza del Palazzo Imperiale, raggiungendo un punto panoramico dal quale si apre una vista mozzafiato.

Il Palazzo Imperiale di Tokyo

Nelle vicinanze del Palazzo, si trova la famosa Stazione Centrale. Vi starete chiedendo come mai visitare proprio una stazione. E’ un vecchio edificio molto caratteristico in mattoni rossi, costruito da uno dei primi architetti giapponesi moderni e ricorda molto quello di Amsterdam.

La storica Stazione Centrale

Ginza e il suo shopping… Ginza è una specie di Fifth Avenue giapponese. Numerosi edifici in mattoni, in stile occidentale, fanno da contorno a splendidi negozi, davvero interessanti. Ricchezza e lusso sono le parole d’ordine per questa via all’ultima moda. Ampi marciapiedi, graziosi lampioni, il viavai dei tram e delle più carine carrozze con cavalli, rendono l’atmosfera unica e intensa. I prezzi magari sono un po’ proibitivi, ma non fa sicuramente male sbirciare e sognare un po’. Il quartiere è arricchito anche da mostre d’arte moderna, che solitamente si tengono ai piani superiori degli edifici a mattoni. Sarebbe bello poterne visitare una, per capire ancora meglio questa cultura millenaria che in tempi moderni ha saputo reinventarsi per non rimanere indietro.

Il quartiere di Ginza

Nel quartiere di Asakusa, sul fiume Sumida, si trova un curioso edificio, anche buffo se vogliamo, il Beer Building. Sopra la costruzione c’è un buffo elemento dorato che sembra quasi un cornetto portafortuna. E’ uno dei simboli di questa zona della città ed è sicuramente facile da scorgere e da ricordare. In questo quartiere tra l’altro si può visitare un bellissimo tempio, quello di Senso-Ji. Di fronte al suo ingresso si può ammirare un braciere dove ogni giorno brucia dell’incenso, per regalare un pizzico di magica atmosfera. E’ un’usanza che i visitatori immergano mani e piedi nel fumo che sprigiona, per poter essere purificati prima dell’ingresso. Si dice che tutto ciò allontani le malattie e porti buona fortuna. Beh, non costa niente provare no? La struttura esterna è molto caratteristica, finemente decorata con motivi giapponesi, ma quello che colpisce di più è sicuramente l’interno, con i suoi otto dipinti votivi su legno molto antichi e il suo soffitto decorato con uno stile pittorico tradizionale. Che dire poi della pagoda vicino al tempio… un altro esempio di ricca tradizione giapponese. Queste bellezze architettoniche valgono sicuramente molti minuti di visita e contemplazione. Fuori dal tempio inoltre, molte bancarelle vendono gallette di riso e altro cibo da strada, oltre che graziosi souvenir da portare a casa.

Il bizzarro Beer Building

Il tempio di Senso-Ji con la sua pagoda

Una passeggiata nel quartiere di Kabukicho, zona del divertimento a luci rosse nota sin dal diciannovesimo secolo. Nessuna preoccupazione, non ci sono solo locali di un certo genere, ma anche locali come un grande teatro con 2000 posti a sedere e alcuni bar e discoteche. La cosa bella di passeggiare in queste strade è sicuramente la vitalità della gente e la presenza di infinite luci al neon, coloratissimi e con le pubblicità più disparate. Insegne luminose, musica vivace, gente allegra e vestita in modo strano, questa è Kabukicho!!! Da provare per passare una serata diversa, alternativa!

Kabukicho luci e colori

Una visita nel quartiere di Shiba-Koen, per ammirare un’avveniristica costruzione, la Tokyo Tower. Ricorda indubbiamente la Tour Eiffel di Parigi, ma… curiosità delle curiosità, è più alta di 30 metri rispetto alla sua quasi gemella francese. I giapponesi adorano imitare, prendere ispirazione… Qui lo hanno fatto in modo eccentrico, colorando la torre di rosso. Vale la pena salire sulla terrazza panoramica alla sommità, ma anche sull’altra a “soli” 250 metri (basti pensare che la torre è alta 333 metri)! All’interno si trovano anche un mueso delle cere e un acquario. Se non è esoso questo! L’illuminazione della torre è davvero spettacolare; luci bianche, rosse e arancioni accendono le serate di Tokyo e le rendono indimenticabili.

La Tokyo Tower vista dal basso

Una passeggiata sul Ponte Nihonbashi… Il “ponte del Giappone” attraversa un canale che nel passato veniva utilizzato per il trasporto di svariate merci. La visuale è davvero molto bella e il relax è la parola d’ordine. Insomma, questo ponte e i suoi dintorni sono un angolo di pace in una città che di tranquillo ha ben poco.

Il pittoresco ponte Nihonbashi

Per vivere appieno l’atmosfera giapponese, una visita al mercato del pesce Tsukiji, forse uno dei più grandi al mondo. Urla dei venditori, aste per la vendita dei prodotti ittici. Le aste hanno luogo all’interno del mercato e addirittura si può assistere alle varie trattative da perfetto turista, con una guida. Un’esperienza sicuramente da provare.

Il colorato e vivace mercato del pesce di Tsukiji

Il Parco Ueno Onshi, bellissimo soprattutto in primavera, è un luogo amato dai giapponesi e anche dai turisti. Uno spazio verde enorme, pieno di piante e fiori, attira soprattutto per la fioritura dei magnifici ciliegi. Nel parco si trovano musei, sale da concerto, un ristorante molto caratteristico e il Tempio Seiyoken, abbellito da lanterne in bronzo e in pietra. Insomma, un luogo unico e magico allo stesso tempo! Lo zoo di Ueno, tra l’altro, attira molti adulti e bambini grazie alla sua bellezza e semplicità. Uno zoo dove passare delle ore ad ammirare gli animali e pensare spensieratamente ad una vita più tranquilla e rilassante. Le scimmie giapponesi e i panda cinesi sono solo alcuni dei protagonisti di questo giardino zoologico.

Un viale del parco Ueno Onshi

Un salto nel quartiere Roppongi, a sud di Tokyo, relativamente tranquillo di giorno e vivacissimo di sera. Bar, ristoranti e discoteche di tendenza popolano le numerose vie insieme alle ambasciate e agli uffici delle aziende straniere. Divertimento a prezzo accessibile, per passare delle serate indimenticabili senza spendere cifre da capogiro!

Quartiere Roppongi

Anche una sosta nel quartiere di Shinjuku merita… Grattacieli altissimi e luminosissimi, boutique, grandi magazzini, negozi ed enormi centri commerciali. E’ bello perdersi in mezzo alla folla indaffarata, in mezzo ai giapponesi con il loro stile di vita diverso dal nostro.

Quartiere di Shinjuku

Tokyo è sicuramente una città da scoprire pian piano, con i suoi angoli tranquilli e storici ma anche con i suoi angoli più bizzarri e futuristici. Da buona metropoli asiatica, è un mix di cultura, storia e modernità. Ogni singolo attimo va vissuto e gustato. Magari insieme a un buon piatto di sushi o sashimi, piatti giapponesi che ormai hanno conquistato anche l’Occidente, ma preparati in modo sublime e tradizionale. Prelibatezze condite con l’eterna simpatia e cordialità delle persone che continuano a far risplendere una cultura millenaria. Forse Tokyo non è il Giappone più autentico, ma tutto deve iniziare per forza da qui… Tutto il resto vi aspetta prossimamente!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...