Rodi, un’isola incantevole e soleggiata


Una meta estiva ma anche primaverile, grazie al suo clima mite e decisamente soleggiato. Un’isola greca che attira per la sua cultura e la sua natura, le belle spiagge e i caratteristici paesi. Rodi!

Ecco, Rodi è senza dubbio una delle isole greche di rara bellezza, ricca di storia ma a tratti anche selvaggia.

Rodi Città è sicuramente una delle mete da visitare, con i suoi vicoli lastricati, le case di pietra, i minareti, i negozi di artigianato, la suggestiva acropoli. La città è a misura d’uomo, da girare tranquillamente a piedi per assaporarne ogni singola essenza. All’ingresso, nell’antichità si trovava una delle sette meraviglie del mondo, il Colosso di Rodi, di cui oggi purtroppo non rimane più nulla, se non le varie leggende che lasciano spazio all’immaginazione. La Città Alta è una bella testimonianza gotico-medievale con il Palazzo dei Grandi Maestri, la Via dei Cavalieri e il Grande Ospedale, mentre la Città Bassa è ricca di moschee ed edifici del periodo ottomano. Il Palazzo dei Grandi Maestri al suo interno presenta svariati mosaici di Kos che abbelliscono le sale, oltre a magnifici vasi giapponesi. Solo per amanti dei musei e dell’arte. La Via dei Cavalieri è una suggestiva strada di ciottoli, circondata ai lati da stupendi edifici gotici, da immortalare sicuramente in una caratteristica foto. La città offre anche la possibilità di rilassarsi in riva al mare, sulle varie spiagge di sabbia e ghiaia, più o meno affollate dai turisti.

Scorcio di Rodi Città

Il Palazzo dei Grandi Maestri

Ogni giorno a Rodi Città i mercati si susseguono in una miriade di bancarelle, per ogni tipo di esigenza e curiosità. Non rimane che l’imbarazzo della scelta. Alla fine della passeggiata, si può sostare in una tipica taverna per gustare un bicchiere di “ouzo”, il famoso liquore greco a base di anice, insieme a vari antipasti mediterranei, molto saporiti. Insomma, il viaggio e il relax iniziano già dalla prima tappa.

Kalithea, a meno di 8 km da Rodi Città, è conosciuta soprattutto per le sue antiche terme, oggi dismesse ma comunque visitabili. Anche la spiaggia è altrettanto famosa, per la sua bellezza e per la pulizia dell’acqua del mare, per cui ha ottenuto la Bandiera Blu. Lunga quasi 5 chilometri e attorniata da maestose palme, non ha nulla da invidiare ai mari caraibici: il colore è davvero cristallino ed invoglia ad un fresco bagno ristoratore. Le scogliere intorno, sembrano incorniciare la spiaggia di sabbia e sono adatte per prendere il sole in tutta tranquillità.

I colori del mare di Kalithea

Faliraki, a circa 15 km da Rodi Città, è una delle destinazioni scelte dai giovani, per la possibilità di divertirsi fino a tarda notte. Qui non mancano bar, ristoranti, negozi, discoteche e un parco acquatico con giochi d’acqua e scivoli. Faliraki ha una delle spiagge più grandi di tutta la Grecia, con possibilità di praticare numerosi sport acquatici. La sabbia dorata circondata da rocce, rappresenta una delle attrazioni di questa parte dell’isola. Due delle spiagge più famose sono quella di Kathara, posto frequentato anche dai nudisti, e la spiaggia di Ladiko, più conosciuta come Baia di Anthony Quinn, circondata da rovine di antiche mura. A completare la bellezza di quest’ultima ci sono delle grotte e delle rocce dove talvolta si possono scorgere delle tenere caprette sbucare all’improvviso.

Appena fuori città si può visitare il caratteristico Monastero del profeta Amos, adagiato su una collina, come a sovrastare l’intero panorama.

Un’occasione da non perdere, ma solo per i più coraggiosi, è fare un volo in aliante sopra la città. Esperienza indimenticabile ma solo per persone adrenaliniche!

La meravigliosa baia di Anthony Quinn nei pressi di Faliraki

Lindos, a circa 55 km da Rodi Città, è un villaggio tipicamente greco, con belle case bianche, che risplendono ancora di più al sole. L’Acropoli è senza dubbio l’attrazione principale, da cui si può ammirare un panorama davvero sensazionale: alle spalle si trovano rovine di antiche civiltà, a testimonianza di un periodo florido, mentre di fronte si ammira un mare blu cobalto e un orizzonte che lascia ampio spazio all’immaginazione. Sulla collina dove si trova l’Acropoli, ci sono anche altri monumenti, come il Castello dei Cavalieri di Rodi e una piccola chiesa bizantina. Lindos è circondata da una baia a nord e da una piccola spiaggia a sud, molto frequentata durante la stagione estiva. Il mare, anche qui, ha il suo fascino e un colore unico.

L’Acropoli di Lindos

Panorama su Lindos

Un’escursione imperdibile è quella alla Valle delle Farfalle. Solo il nome fa venire voglia di addentrarsi in questo spettacolare luogo pieno di sorprese e immerso nella natura. Questa valle si trova a circa 27 chilometri da Rodi Città, ma la si può raggiungere facilmente da ogni parte dell’isola. Qui si avrà la possibilità di camminare tra ruscelli, cascate e una rigogliosa vegetazione mediterranea, con fiori e piante dai mille colori. L’albero che attira le farfalle, si dice, è la zitia, che produce una specie di uva aromatica. La stagione per ammirare meglio le farfalle è l’estate, ma anche in primavera inoltrata c’è una buona possibilità di immortalare i loro colori in foto suggestive. Negli altri mesi ci si deve accontentare di passeggiare nella natura di questo luogo, perché questi insetti non sono presenti. La visita comunque vale l’escursione.

Farfalle multicolori

I sentieri della Valle delle Farfalle

Un’altra gita per cui vale la pena di alzarsi presto il mattino e dirigersi verso il porto, salendo su una barca, è l’Isola di Symi che è una tra le più belle e accoglienti del Dodecaneso, a nord di Rodi. La Città di Symi è un villaggio di impronta neoclassica italiana, con case dalle facciate colorate, che in una bellissima giornata di sole accendono lo sguardo del turista e in una giornata meno luminosa, cercano di compensare il colore del cielo. La parte più antica, Horio, è piena di piccoli vicoli con case tipiche e antiche rovine, come quella del castello. Locande e negozietti caratterizzano questi stretti spazi e profumi di cibo e di fiori inebriano i sensi. L’ideale è rimanere sull’isola fino a dopo il tramonto, per passeggiare sulle spiagge deserte e ammirare le cupole delle belle chiese. A Symi si trova anche un monastero, quello consacrato dall’Arcangelo Michele, circondato da un panorama a dir poco mozzafiato.

Le casette colorate dell’isola di Symi

Finisce qui il tour di Rodi, isola delle mille leggende, piccolo assaggio di Grecia. Rodi, la perla del Dodecaneso, a poca distanza da casa nostra, meravigliosa e unica, aspetta tutti a braccia aperte!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...