I colori della Repubblica Dominicana


Quadri con palme e spiaggia bianca come il borotalco, immagini su riviste patinate, foto sui cataloghi dei migliori tour operator, pensieri tropicali nell’immaginario collettivo… Forse nella maggior parte dei casi, quello che si raffigura è una bellissima spiaggia orlata di palme, nella Repubblica Dominicana. Uno dei paradisi terrestri, sicuramente. Meta ambita ed invidiata, che fa sognare chiunque, non si può negare.

Quali sono i luoghi imperdibili, con mare cristallino e sole cocente adatto alla più elegante delle tintarelle? I luoghi magici che rimarranno per sempre nei ricordi? Quelli che hanno reso e continuano a rendere famosa la Repubblica Dominicana?

Sicuramente una delle zone più conosciute ed apprezzate, grazie ai colori sgargianti della natura, è Punta Cana. Qui hotel e ristoranti non mancano, attorniati anche da bellissimi villaggi turistici con ogni tipo di comfort. Le palme si susseguono una dopo l’altra, per creare refrigerio nelle giornate più calde e per rendere ancora più belle le spiagge. Sabbia bianca, fine, bollente. Il mare con tutte le sue tonalità, è da immortalare in ogni momento della giornata, alba e tramonto soprattutto. Qui è bello perdersi nella natura, passare ore a nuotare o fare immersioni. Uno dei tratti di costa dell’area di Punta Cana, è senza dubbio quello di Bavaro. Un’esplosione di natura, con palme a non finire e giardini lussureggianti. Amache, sdraio, ombrelloni, incorniciano la bellezza di questo tratto di mare indimenticabile. L’ideale è coronare una bella giornata di mare e sole con una deliziosa cena a base di pesce in uno dei tipici ristorantini affacciati sulla spiaggia. Nelle vicinanze, per chi amasse il golf, ci sono molti campi. Insomma, non manca nulla e ci si può divertire in ogni modo. Una delle escursioni più belle da fare assolutamente è quella nella penisola di Samanà. Questa penisola è molto caratteristica e sicuramente rimane impressa nella mente per svariati motivi. Gli amanti della natura e dello sport non possono che rimanere entusiasti. Si possono intravedere e visitare aree rurali per conoscere la vita reale della popolazione; si possono gustare altre oziose giornate al mare, di un turchese incredibile. Colline verdissime, boschi lussureggianti, insenature nascoste, una miriade di palme da cocco, tutto questo e molto di più!!! Una delle meraviglie è l’isolotto Cayo Levantado, non abitato e della misura di circa 1 chilometro quadrato. E’ raggiungibile in barca e la sua spiaggia è semplicemente idilliaca. E’ difficile descriverla a parole.

Volete rimanere a bocca aperta anche dopo aver visto e vissuto queste meraviglie? Allora l’ideale è prolungare l’escursione alla Cascata del Limon, circondata da un verdissimo bosco tropicale e dalle montagne. A piedi, a cavallo, si può scegliere come passare il tempo in modo più magico possibile. Nell’entroterra passano davanti agli occhi piantagioni di cacao, ananas, frutti tropicali come mango ed avocado, caffè. Arrivati davanti alla cascata si rimane di stucco, con il suo salto d’acqua di circa 40 metri. Un piccolo lago permette di fare il bagno e di godersi il panorama in assoluto relax.

I colori paradisiaci di Bavaro Beach

Palme nella zona di Punta Cana

Scorcio su Cayo Levantado

Cascata del Limon

Non c’è che dire, i colori sono davvero meravigliosi e l’accoglienza, se possibile, è ancora meglio. Anche nella zona di Bayahibe, non distante da La Romana e il suo aeroporto internazionale, non si scherza. Incantevoli spiagge bianche affacciate sul Mar dei Caraibi, atmosfera super vacanziera, villaggi e hotel delle migliori catene al mondo, fanno di questo luogo un vero gioiello. Bayahibe si trova all’interno del Parque Nacional del Este ed è principalmente un villaggio di pescatori in continua evoluzione. Natura, tradizioni e modernità convivono senza problemi qui. Il paesaggio è comunque incontaminato e le costruzioni rispettano l’ambiente. Abitazioni in legno, villaggi turistici con muri color pastello… qui tutto è meraviglioso e fuori dal comune. Ristoranti e locali notturni allietano le giornate di chi non si accontenta della semplice vita da spiaggia.

Che ne dite di passare una bella giornata sull’Isola di Saona? Una vera delizia… La si raggiunge con un motoscafo percorrendo un mare spettacolare ed ammirando la costa costellata dal verde. Qui numerose piscine naturali fanno da cornice ad un mare splendido e caldo ed un bagno è il minimo che si può fare. Immersioni, il semplice snorkeling, gite con barca dal fondo di vetro… La scelta è ampia!!! Con fortuna, è possibile fare il bagno con alcuni simpatici delfini, che qui sono spesso di casa. Esperienza indimenticabile e da vivere almeno una volta nella vita, di sicuro! E le stelle marine? Colorate e grandissime, sono una delle attrattive dell’isola; le si possono ammirare immerse in un’acqua limpidissima. La natura qui ha pensato veramente a tutto!!!

Imperdibile anche l’isola di Catalina, sempre raggiungibile in motoscafo o catamarano, per poter ammirare ancora i colori del paradiso. Anche qui snorkeling, immersioni, avvistamento delfini. Alcune casette colorate, con tetti di paglia, sono raccolte intorno alla spiaggia. Natura e relax sono le parole d’ordine. Due luoghi simili ma allo stesso tempo diversi. Colori unici ed esperienze imperdibili. Gustarsi un aperitivo mentre si rientra a Bayahibe al tramonto, è una cosa unica. I colori del cielo e del mare sono da immortalare in una bella fotografia!

I colori del mare dell’Isola di Saona

Spiaggia di Saona con sfumature bianche e rosa

Stella marina sull’Isola di Saona

Casette colorate sull’Isola di Catalina

Prima di tornare a casa però, perché non visitare la capitale, Santo Domingo… Città coloniale, con costruzioni semplici e colorate, capitale antica e dal grande fascino. Storia e cultura si intrecciano in questa città di oltre tre milioni di abitanti. Qui si può incontrare di tutto, dall’uomo d’affari al semplice agricoltore, dall’auto di lusso al carretto trainato da cavalli, dal moderno hotel 5 stelle alla pensione più semplice. Passeggiare nelle sue vie significa tornare indietro nel tempo e contemporaneamente vivere l’epoca moderna, fatta di turismo. Cristoforo Colombo viene celebrato ed ammirato ancora oggi; a lui si deve tanto. In città la Casa di Colombo è sicuramente una delle cose da visitare, oltre alla sua bellissima Cattedrale coloniale (la prima del Nuovo Mondo). Il Palazzo delle Belle Arti, il Museo delle Case Reali ed il Forte Ozama, altri monumenti da non perdere, nell’intricato dedalo di vie. Per vedere un po’ di verde si può fare tappa ai Giardini Botanici Nazionali; invece per gustarsi ancora una volta la bellezza del Mar dei Caraibi, si può passeggiare lungo il Malecon, o lungomare.

In questa città lo shopping è piacevole, vi si possono anche scovare begli articoli a prezzi molto interessanti. Abiti, sigari, cioccolato, deliziosi souvenir per ricordare le proprie vacanze, tessuti colorati. Per finire in bellezza la giornata e la vacanza, una bella cena creola, con sapori di origine africana. Pesce o carne, tutto è molto gustoso. Immancabili le candele, per rendere tutto più romantico, come la città che ospita una miriade di bellezze architettoniche, pur mantenendo i piedi per terra. Santo Domingo non delude mai.

Santo Domingo coloniale

Il Malecon di Santo Domingo

Qui finisce la vacanza nella Repubblica Dominicana, ma il sogno continua. Continua con le foto, i ricordi, i racconti. Continua perchè ci sono altre spiagge da visitare, spiagge e paesi da vedere una, cento, mille volte ancora. Perchè di questo mare e di questa vita, ci si può solo innamorare!!!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...