Paesi e castelli della Valle d’Aosta


Le alte vette, i piccoli borghi e i castelli caratterizzano questa piccola ma bellissima regione italiana. Le alte montagne fanno da cornice ai paesini della valle che sembrano essersi fermati nel passato. Io, patita dei viaggi e delle gite, adoro anche visitare la nostra bella Italia. Quindi un weekend in Valle d’Aosta è l’ideale.

Vi voglio regalare un piccolo assaggio di questa regione magnifica e piena di verde, ma soprattutto di alcuni paesi con i loro bellissimi ed indimenticabili castelli.

Il percorso parte da Bard, piccolo borgo medievale famoso per la sua fortezza, che nel 1800 fu espugnata da Napoleone mentre si dirigeva a Marengo. Devo dire che qui ho dovuto combattere contro le mie vertigini, con gli ascensori panoramici e la loro salita quasi verticale. Il forte ha un grande impatto visivo con i suoi tre livelli abbarbicati sulla montagna. All’interno si trovano anche le prigioni, spazi davvero angusti dove venivano ospitate decine di persone. Il paese è molto caratteristico e vale la pena di fare un piccolo giro perlustrativo, ammirando costruzioni unite tra loro da archi o finestre crociate, ripide scalinate e passaggi segreti. I tetti di pietra delle case completano la bellezza di questo piccolo borgo.

Il forte di Bard

Bard – Tetti di pietra

L’altro paese che mi ha colpito è Issogne, con un castello che quasi sembra di più un palazzo nobiliare. La sua peculiarità sono le torri laterali, ma non presenta, a differenza di altri in Valle d’Aosta, le tipiche decorazioni esterne. Il cortile vale la visita, con la sua Fontana del Melograno, con l’albero di ferro battuto. Il portico ha sette lunette affrescate con rappresentazioni della vita quotidiana. E’ bello ascoltare la guida che svela tutti i segreti e le leggende di questo magnifico luogo. Ci si può infatti immedesimare in un fornaio, un sarto, un macellaio…

Issogne – Cortile del castello

Facciata del castello di Issogne

Salendo più in alto, il castello di Verres si presenta alla vista con la sua semplicità, circondato dal verde e dalla natura. Il castello è imponente e monoblocco, con muri fortificati e quindi praticamente inespugnabile. La guida ci ha spiegato che per i nemici, nel passato, c’erano sempre vari tipi di trappola. Insomma una vera accoglienza mortale! Lo scalone interno, molto ampio, serviva anche a scopi difensivi; infatti da qui venivano versati enormi secchi di acqua ustionante e lanciate pietre pesantissime. I camini, sempre presenti nelle varie stanze, sono una delle curiosità del castello, che doveva essere molto freddo nella stagione invernale. Forse è stata la mia visita preferita. Davvero emozionante! Il prezzo del biglietto è stato speso bene!!!

Castello di Verres

Entrata al castello di Verres

L’altro castello che mi ha lasciata davvero a bocca aperta è quello di Fenis, da non perdere assolutamente. E’ conosciuto anche all’estero ed invidiato ovunque, per la sua bellezza ed imponenza. Le grandi torri cilindriche, la cinta muraria e i torrioni fanno pensare ad un edificio a scopo difensivo, quando in realtà è stato costruito come residenza della famiglia Challant, non subendo mai attacchi. Anche qui ogni stanza ha un grande camino e soffitti molto alti. Le guide qui sono ultra preparate e la visita al castello è molto emozionante. Sembra di rivivere i momenti della vita di questa nobile famiglia.

Il castello di Fenis

Castello di Fenis – Particolare

Sicuramente in Valle d’Aosta non ci sono solo castelli, ma anche paesi con la loro storia e la loro cultura. Per trascorrere un altro weekend o una vacanza in montagna davvero con i fiocchi!!! Questa però, è un’altra storia… E una scusa per tornarci!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...