SOS bagaglio a mano


Preparare i bagagli è uno dei tasti dolenti del viaggio…

“Cosa porto, cosa metto, mi basteranno queste cose?”… E ancora “Non mi faranno storie in aeroporto per il bagaglio a mano?”

Ecco, sì, il bagaglio a mano è forse la preoccupazione più grande. Ogni compagnia ha le sue regole e anche il più esperto viaggiatore può trovarsi in crisi davanti a un dilemma grande come una casa.

Sudori freddi durante la notte prima della partenza? No dai, troviamo qualche piccola accortezza per non rimanere spaesati una volta in aeroporto al fatidico banco del check-in.

VIETATO IL TRASPORTO DI OGGETTI PERICOLOSI NEL BAGAGLIO A MANO. E fin qui ci siamo, tutte le compagnie sono d’accordo su questo punto. A meno che non si vogliano portare i Miracle Blade in valigia, per non separarsene nemmeno in vacanza… Armi, oggetti contundenti che potrebbero ferire il vicino di posto un po’ troppo rumoroso (ops, involontariamente…)… Dovremmo essere a posto! Beh Alitalia, per esempio, specifica molto bene gli oggetti, per non far rischiare i passeggeri in nessun modo. No a forbicine (per il set per tagliarsi le unghie c’è posto nel bagaglio che andrà in stiva!!!), temperini, coltellini, strumenti agricoli, strumenti industriali e scientifici. Che dire degli accendini? I fumatori incalliti dovranno riporli nel bagaglio in stiva. Non si sa mai, la tentazione di bruciare sempre il vicino poco simpatico. La sicurezza non è mai troppa e per non incorrere nel rischio di veder trattenuti i propri oggetti, è sempre meglio consultare il dettaglio di ogni singola compagnia.

E LE MISURE DEL BAGAGLIO??? Molti pensano “Va bene questo, è piccolo e ci sta ovunque…” Beh, non sempre è così!!! Alitalia per esempio chiede il peso di massimo 8 kg, per misure di 55 cm di altezza, 35 cm di larghezza e 25 cm di spessore. Anche solo un centimetro in più può causare problemi e l’obbligo di imbarcare il bagaglio con pagamento dell’eccedenza. 50x40x20 invece per la compagnia low cost EasyJet (che permette talvolta 56x45x25 ma non garantisce che il bagaglio venga poi davvero inserito nelle cappelliere… a volte si è costretti a riporlo in stiva). 55x40x20 per un massimo di 10 kg invece i numeri di Ryanair, più una borsa piccola 35x20x20 per un massimo di 5 kg. Ecco, potremmo giocarci tutti questi numeri al Lotto, infatti tutto ciò è come una lotteria. Sdrammatizzando, conviene tenere un bagaglio a mano di dimensioni tendenti al basso, per poter utilizzare lo stesso in ogni volo, se possibile. Poi, anche una bella scorta di bagagli di colore diverso però, non sarebbe male. Per ogni compagnia e per ogni evenienza.

SI PUO’ PORTARE UN BAGAGLIO A MANO SUPPLEMENTARE? Anche qui dipende dalla compagnia. Alcune considerano la borsa delle donne come bagaglio aggiuntivo, altre no. Anche i computer portatili possono causare qualche fraintendimento. Alitalia e Ryanair permettono di portare una borsetta o un computer, mentre per esempio EasyJet no. Ma… Se non si vuole passare il tempo in aeroporto mettendo a soqquadro la propria valigia per spostare oggetti di qua e di là, rischiando di dimenticare qualcosa, conviene sempre fare il punto della situazione e consultare i vari siti ufficiali delle compagnie. Altrimenti si potrebbe diventare lo zimbello dei passeggeri che guardano incuriositi ogni nostra mossa. A chi non è mai capitato di farsi una sana e grossa risata?

DEVO FARE UN VIAGGIO BREVE E PORTO SOLO IL BAGAGLIO A MANO… COSA FACCIO CON I LIQUIDI? Per le regole contro il terrorismo le disposizioni sui liquidi sono severe da qualche anno a questa parte. I liquidi non devono superare i 100 ml ciascuno. Difficili da trovare a volte, si sa, però non ci sono alternative. Se non si vuole lasciare tutto il set benessere nelle mani dei servizi aeroportuali, oppure ingoiare gran parte dei liquidi (scherzo ovviamente, a meno che non si voglia provare l’ebbrezza di essere un drago) è opportuno attenersi a queste piccole regole, che una volta imparate e memorizzate sono quasi automatiche. Ogni passeggero può portare di solito 10 confezioni da 100 ml di liquidi, in un sacchetto trasparente richiudibile della misura di circa 20×20 cm. Occhio alla capienza, niente sfugge agli occhi dei controllori. Una cosa buffa dell’aeroporto, permettetemi di ridere un po’, è vedere i passeggeri ingoiarsi in un nanosecondo una bottiglia d’acqua da un litro, per non rischiare di attendere troppo il prossimo sorso che verrà gentilmente offerto (o alla peggio pagato) sull’aereo. Bene, non vi preoccupate, anche io sono una di quei passeggeri, rido da sola molto spesso.

Il bagaglio a mano sarà sempre un enigma, soprattutto con voli in coincidenza e di varie compagnie. Scendere a compromessi è l’unica soluzione possibile. Per non studiare a memoria tutte le disposizioni. Quindi non mi rimane altro che augurarvi un buon viaggio, che sia in questi giorni o in futuro!!!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...