In un Paese bruciato dal sole… L’Australia di Bill Bryson


Uno dei miei autori di viaggio preferiti… Un mito, un uomo dalle mille risorse. Indovinate di chi sto parlando? Di Bill Bryson ovviamente. Con lui ho sognato il mondo, guardandolo sotto un altro punto di vista. Con lui ho imparato a coniugare il divertimento con la cultura, che possono essere sinonimi. Nei libri e nella realtà!

Il primo libro che ho letto scritto da Bill Bryson… Le pagine che parlano della terra dei miei sogni: l’Australia! La frase con cui apre le danze mi fa già capire che finirò la lettura con entusiasmo e che anzi, correrò a comprare un altro suo capolavoro: “Sul volo diretto in Australia, mi resi conto con un sospiro di essermi dimenticato ancora una volta il nome del loro primo ministro”…

Per Bryson il mondo intero è quasi indifferente rispetto ai fatti accaduti in Australia. Chi di noi sa le notizie politiche o economiche di questo Paese? Chi conosce i luoghi più remoti, le squadre di qualsivoglia sport? Probabilmente quasi nessuno. Ebbene sì, ma nonostante tutto lui vuole farci conoscere questo continente splendido, fatto di mille sfumature, di incredibili contrasti. Partendo da Sydney, si sofferma sulle coste per poi addentrarsi nel mitico deserto rosso, quasi disabitato e misterioso. Ayers Rock, poi la Grande Barriera Corallina e anche la foresta pluviale.

Gli occhi di Bryson diventano un po’ quelli del lettore, che attento, si sofferma sui minimi particolari, vive l’esperienza in modo divertente ed entusiasmante. L’Australia così non è solo quello che già conosciamo o ci piacerebbe conoscere. L’Australia è vita, passione, viaggio, avventura. Anche gli accenni storici, trattati in modo giocoso, mai noioso, rendono attiva la mente di chi legge e fantastica.

Il viaggio in treno attraverso l’outback è emozionante, pieno di racconti ed aneddoti interessanti, che possono tornare utili anche come consigli di viaggio per chi volesse intraprendere la propria avventura in uno dei luoghi più remoti sulla faccia della Terra.

“Questo è il paese dove anche il più tenero dei bruchi può stendervi con un pizzico tossico”… Sì, in effetti a pensarla così, l’Australia è piena di insidie naturali, ma non per questo meno affascinante da visitare. Gli animali più strani del mondo sono qui; animali così non si vedono in altri luoghi. Serpenti velenosi, ci sono. Squali e meduse velenosissime, presenti! Coccodrilli che in uno dei racconti dell’autore, fanno un lauto pasto mangiando un’attrice. Senso dell’umorismo e un po’ di cinismo sono il giusto mix per un’avventura davvero esilarante.

Le curiosità nella terra dei canguri non finiscono mai… In un angolo sperduto si possono trovare costruzioni enormi e bizzarre, mai viste in nessun altro luogo al mondo. Un gamberetto gigante o un enorme montone… Statue o monumenti, possiamo chiamarli così… In un Paese con una storia relativamente giovane, queste stranezze sono all’ordine del giorno. Magari ci si può imbattere in un koala gigante che sorveglia l’ingresso alla cittadina…

“Gli australiani del sud sono molto orgogliosi del fatto che il loro sia l’unico stato dell’Australia a non aver mai ospitato deportati”… Il libro tratta attimi di storia di un continente, nati grazie a galeotti britannici qui esiliati. Ma non nel South Australia. Storia, cultura, politica trattati come argomenti semplici, fruibili a tutti. Perché anche questo è conoscere un Paese, tramite le righe di un libro che racconta ogni episodio in modo esaustivo, divertente, provocante.

Una terra giovane, ancora da costruire, con i musei più bizzarri del mondo. Con personaggi strani, curiosi, da conoscere. Bryson lo sa e ce lo racconta. In 370 pagine tutte da sfogliare!

aaa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...