Un sogno colombiano


San Andrés… Un sogno che oggi può diventare realtà! Questa bellissima isola paradisiaca nel Mare Caraibico, appartiene in realtà alla Colombia. Insieme a Providencia forma un arcipelago molto bello a livello naturalistico, distante circa 700 km dal confine colombiano.

San Andrés è un’isola dalle spiagge bianche, dal mare turchese e con una forma davvero bizzarra, quella di un cavalluccio marino. Una barriera corallina da sogno fa da contorno alla spettacolarità di questo luogo sperduto, immacolato, quasi surreale oserei dire. L’omonima città, è molto caratteristica, con piccoli negozietti e ristorantini soprattutto sul lungomare, dove passare delle piacevoli giornate oziose. Gli edifici sono coloratissimi e in vero stile coloniale-caraibico. La vivacità quindi non manca nemmeno nelle cose più semplici!

Spiaggia paradisiaca di San Andrés

La costa incontaminata e davvero suggestiva invita ad una bella gita in barca, magari al tramonto, per godere dei fantastici colori al tramonto. Un aperitivo durante la navigazione è il top, per un relax senza eguali. Anche lo snorkeling e le immersioni permettono di conoscere più o meno approfonditamente gli spettacolari fondali, pieni di pesci di ogni tipo, e di sguazzare incuriositi in mezzo al tanto invidiato Mar dei Caraibi. Perchè qui l’ambiente è unico, particolare, e ti lascia davvero estasiato.

Ma chi come me adora la vita da spiaggia, stando con i piedi sulla sabbia bollente e dal color del borotalco, non può fare a meno di prendere parte alle escursioni nelle baie più belle. Allora l’ideale è salire su una barca e farsi trasportare nella vicina isola di Johnny Cay, proprio di fronte. Una delle cose più sensazionali che si possano trovare nella vita! Mare cristallino, caldo ed invitante!!! Spiaggia bianca, barriera corallina, verde della vegetazione intorno, possibilità di fare un bagno senza essere disturbati dalla folla. Cosa si può volere di più? Magari ammirare, durante il tragitto, dei simpatici delfini che cercano di fare la nostra conoscenza.

Fare un giro completo dell’isola, ammirando anche il suo interno, è possibile tramite una strada di circa trenta chilometri, panoramica e assolutamente da percorrere, per conoscere anche gli aspetti più nascosti di questo piccolo paradiso, meta del turismo solo negli ultimi anni. I bassi rilievi che si uniscono al cielo splendente sono un ricordo indelebile.

Cueva de Morgan… Nome particolare di una grotta semplicemente fantastica, di cui però si può ammirare solo l’imboccatura perchè l’acqua del mare l’ha praticamente allagata e resa inaccessibile. I colori che si vedono però, fanno dimenticare questa pecca, assolutamente! La leggenda vuole che il pirata gallese Henry Morgan abbia nascosto una parte del suo inestimabile tesoro. Come dargli torto!

Cueva de Morgan – ingresso

Per chi ama lo snorkeling è d’obbligo una tappa a La Piscinita, zona ricca di pesci multicolore, con piccole terrazze raggiungibili tramite scalini, dove prendere il sole e godere del panorama idilliaco dei dintorni. Pochi luoghi al mondo offrono queste emozioni.

La Piscinita – acque cristalline

L’isola oltre alle sue bellezze naturali, è da ricordare per il suo popolo vivace, gentile e dalla simpatica contagiosa, che sa ammaliare il viaggiatore e travolgerlo con balli, canti e racconti. Tutto questo si puà vivere in due paesi molto caratteristici e dalle piccole dimensioni: La Loma e San Luis. La Loma si trova nella zona collinare centrale ed è uno dei luoghi più tradizionali, legati alle origini di questa terra ancora poco conosciuta. La Chiesa Battista, piccola e molto carina, è il fulcro del paese e della vita degli abitanti. San Luis, invece si trova nella zona orientale dell’isola con case variopinte e piccole strutture turistiche, vicine alla bellissima spiaggia di sabbia bianca. Visitare questi due luoghi vuol dire entrare a far parte della storia e delle abitudini di questa parte del mondo, “rischiando” di volerci tornare più volte per fuggire dalla vita caotica quotidiana.

Ma volete un’altra chicca? Prima di lasciare l’isola, fate un giro notturno in veliero, accompagnati da musica e danze. Il cielo stellato, il riflesso della luna sul mare all’orizzonte, la brezza del Mar dei Caraibi, rimarranno sulla pelle e nella mente per tanto tempo ancora!

Un viaggio a San Andrés può essere abbinato alle meraviglie della Colombia, come la capitale Bogotà o la famosa e colorata Cartagena, addirittura alla verdissima e lussureggiante Amazzonia. Per un tour completo di storia, natura, cultura, divertimento, scoperta. Ma questa, cari viaggiatori e aspiranti viaggiatori, è un’altra storia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...