Il fascino di un viaggio in Oman


L’Oman è un Paese ancora poco frequentato turisticamente, ma negli  ultimi anni i viaggi verso questa terra misteriosa sono aumentati, grazie alla voglia di scoperta di nuove culture e tradizioni.

Quello che conquista il cuore del visitatore, una volta giunto in questa terra, sono soprattutto i suoi colori, dal bianco e ocra delle città, al rosso del deserto, al turchese del suo mare. Le spiagge sono bianchissime e permettono, dopo un tour culturale, il relax più completo in una delle eleganti strutture che da sole possono valere il viaggio.

Paesaggio paradisiaco in Oman

Questo è un Paese di religione musulmana e quindi le tradizioni sono molto forti. Nei luoghi di culto, per noi occidentali, è sempre meglio coprirsi gambe e spalle, consigliato anche il capo coperto per le donne. Anche per le fotografie, è obbligatorio chiedere il permesso alla gente locale, in quanto potrebbe non gradire la curiosità della nostra diversa cultura.

Il tour di questo meraviglioso Paese inizia nella capitale, Muscat. La città non è molto grande, ma è in continua espansione e dà un vero senso di ricchezza e benessere. La montagna fa da sfondo ai palazzi e alle moschee, che si riflettono nel mare antistante, di un fantastico color turchese. La scoperta di questa elegante cittadina omanita può iniziare con la visita della Grande Moschea, che lascia senza dubbio senza fiato per la ricchezza delle decorazioni e dei marmi pregiati che ricoprono il pavimento. I lampadari in oro e cristalli sottolineano l’opulenza di questo sfarzoso sultanato. E’ impossibile descrivere così tanta bellezza in poche righe, bisogna viverla e toccarla con mano.

Muscat lungomare

Il Souk è un tipico mercato tradizionale dove si possono trovare manufatti locali e coloratissimi. Le spezie vendute qui sono un tripudio di colori e profumi, a volte forti, a volte piacevoli. Incenso, oli profumati, saponette, gelsomino fresco sono solo alcuni dei prodotti che si possono acquistare. Da non perdere anche una passeggiata al tipico mercato del pesce, con le voci alte e imponenti dei venditori.

Nella vecchia Muscat due sono i monumenti da vedere assolutamente: il palazzo ufficiale di Sua Maestà il Sultano, Al Alam Palace, e i due forti portoghesi, Jalali e Mirani. Il palazzo del Sultano è una vera chicca, con marmi italiani, piante e fiori colorati. Una favola insomma… Durante il tramonto è bello passeggiare sul lungomare, assaporando attimi unici in questa capitale del Medio Oriente.

Un’altra bellezza omanita, a poca distanza dalla capitale, è certamente Nizwa. Durante il percorso varie tappe scandiscono il tempo della scoperta, come la meravigliosa oasi di palme da dattero di Birkat Al Mouz, dove si trova un caratteristico borgo di piccole case raccolte intorno alla montagna.

Il Nizwa Fort è da visitare dopo aver fatto una passeggiata nel tipico mercatino, o souk. Nei paesi e nelle città omanite è facile imbattersi in questi mercati di prodotti locali, ma è bello visitarli tutti e sentire vicina la tradizione, anche quella culinaria. Si possono fare acquisti interessanti e assaggi di ogni specialità della zona. In questo modo si ha l’opportunità di conoscere la gente del posto, disponibile e cordiale.

Il souk di Nizwa

Ad Al Hamra, nelle vicinanze, si vive un’emozionante avventura a bordo di veicoli 4×4 per raggiungere, attraverso il deserto, il villaggio di Misfah, con tipiche case in pietra ancor oggi abitate dalla riservata popolazione locale. Altri spettacoli della natura, che mai nessuno immaginerebbe in Oman, sono un canyon (chiamato Grand Canyon come l’omonimo americano) e Jebal Shams, o Montagna del Sole. I colori ocra e verde sono predominanti e danno un senso di pace in un luogo unico al mondo. L’ospitalità beduina è un piacevole contorno.

Un tour in Oman dovrebbe includere sempre il Wahiba Sands, dove provare l’ebbrezza della guida su sabbia, attraverso le dune che caratterizzano il paesaggio. Rosso e ocra i colori predominanti. L’ideale sarebbe fare questa esperienza durante l’ora del tramonto e gustare il tipico the beduino nelle tende. Queste splendide persone accompagneranno la giornata con racconti che rimarranno scolpiti indelebilmente nella memoria.

Tornando verso Muscat, Sur e i suoi dintorni rapiranno il cuore e la mente con i bellissimi wadi e spiagge di questo angolo incontaminato del Sultanato di Oman. Il wadi in pratica è il letto di un torrente, simile ad un canyon, che si trova solitamente nelle zone desertiche della penisola arabica. La natura insomma colpisce ancora. La costa di Muscat completa il tour con l’esperienza della navigazione per l’avvistamento dei delfini.

La costa di Sur

Che dire, un viaggio insolito, pieno di avventura, cultura, in un Paese che con i suoi luoghi incontaminati contribuisce a fare di tutto ciò una favola. Una favola che oggi può diventare realtà, in uno dei paesi de “Le mille e una notte”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...