Cosa non perdere a Lisbona…


Una città splendida, ricca di colori, saliscendi, panorami mozzafiato, tipiche case che rispecchiano l’animo vivace e gentile della gente che la abita… Dove siamo? A Lisbona naturalmente!

Grazie al suo affaccio sull’Atlantico, l’atmosfera è ancora più particolare, magica all’alba e al tramonto. Questa bellissima città, con i suoi monumenti e le sue bellezze, può essere fondalmente divisa in quattro parti molto caratteristiche: l’Alfama, Baixa e Avenida, BairroAlto ed Estrela, infine Belem. Solo attraverso la conoscenza di questi quartieri si può scoprire la vera anima di Lisbona, la sua identità culturale, il suo fascino.

Per spostarsi da una parte all’altra, niente di meno che un bellissimo giro in tram, mezzo di trasporto tipico per apprezzare ogni singolo angolo della città. I tram di Lisbona sono leggendari, famosi in tutto il mondo e super fotografati; si muovono sobri e certi tra le vie strette e ripide, con gente magari attaccata alle maniglie esterne, orgogliose di passare dei minuti su questi mezzi davvero curiosi. La linea turistica 28 è quella che meglio si presta per vedere il quartiere di Alfama. Funicolari e ascensori completano la scelta per potersi spostare comodamente, senza troppe fatiche, anche nei vicoli più difficili da affrontare, soprattutto con il troppo freddo o con il caldo. Niente può impedire la visita completa di Lisbona, costtruita sui colli.

Tipico tram di Lisbona

COSA VEDERE NEL QUARTIERE DI ALFAMA.

MUSEO DELLE ARTI DECORATIVE. Per chi vuole conoscere l’arte portoghese, solitamente non studiata sui libri di scuola, questo è il museo ideale. Per veri intenditori ed appassionati. Quattro piani contengono mobili, tessuti, argenteria, ceramiche, tutti notevolmente decorati da artisti precisi e raffinati. I soffitti sono interessantissimi per le loro decorazioni e anche i pannelli di azulejos, le tipiche piastrelle portoghesi bianche e blu, che sembrano dei bellissimi mosaici.

CATTEDRALE DI SE’. La bellissima Cattedrale di Lisbona, è conosciuta anche come Chiesa di Santa Maria Maggiore. E’, pensate, la chiesa più antica di tutto il Portogallo. La costruzione ha subito vari rimaneggiamenti ma oggi è davvero completa, semplice, raffinata, senza troppi fronzoli. Insieme di vari stili architettonici, ha la facciata romanica che viene circondata da due bellissime e svettanti torri campanarie. Anche l’interno è molto semplice, luogo di preghiera adatto a chiunque voglia recarsi anche solo per un minuto. Una visita è comunque obbligatoria, anche solo per sentirsi di casa a Lisbona.

La magnifica Cattedrale di Sé

UNA SOSTA AL CASTELO DI SÃO JORGE. Ecco qui la vera perla del quartiere, questo magnifico castello. Domina le sette colline di Lisbona (e sì, proprio sette, come Roma!) e il panorama che si apre al di sotto è semplicemente stupefacente. Per raggiungelo si percorre una strada pittoresca, piena di piante e fiori, antiche botteghe, caratteristici ristoranti e caffetterie. Giunti al suo esterno non si può far altro che rimanere a bocca aperta. 2 chilometri di mura e 10 torri che sembrano fare da guardia anche oggi. Alcune parti sono in rovina, ma ancora si può passeggiare lungo alcune delle sue mura, per ammirare dall’alto gli splendidi giardini. Sulla terrazza panoramica, oltre ad ammirare Lisbona e il suo orizzonte, si vedono spesso gli abitanti giocare a carte e a backgammon, sotto l’ombra benefica degli alberi. Un vero spaccato di vita quotidiana!

Il Castello di Sao Jorge dall’esterno

Il Castello visto dal basso

COSA VEDERE NEL QUARTIERE DI BAIXA E AVENIDA.

GIARDINO BOTANICO. Il complesso appartiene all’università e vale la pena fare un ingresso per passeggiare in mezzo a piante più o meno strane, soprattutto piante esotiche magari anche sconosciute (anzi, direi, soprattutto sconosciute!). Giardini, curati viottoli, fronde di alberi che ombreggiano la zona, rendono unico questo luogo ricco di vegetazione. Il parco è su due livelli collegati da uno splendido viale di palme. Una passeggiata nella natura in mezzo alla città praticamente! Se avanzasse tempo, si potrebbero visitare anche i due musei all’interno: il Museo di Storia Naturale aperto solo per le mostre temporanee e il Museo della Scienza.

Il viale di palme del Giardino Botanico

PRAÇA DOS RESTAURADORES. Questa piazza stupisce per il suo obelisco che commemora la liberazione dagli spagnoli e quindi la successiva “Restaurazione”. Sull’obelisco sono incisi i nomi e le date delle battaglie. Diciamo che la piazza è bella non solo grazie alla presenza di questo monumento importante e significativo, ma anche per i palazzi che la circondano, che danno un tocco di eleganza. Caffè e bar ornano ancora di più questo angolo di Lisbona, dove passeggiare e chiacchierare spensieratamente.

L’obelisco simbolo della Restaurazione

CAMMINARE E SOSTARE NEL ROSSIO. Poco distante dalla piazza precedente, eccone un’altra, il Rossio. Per secoli centro vitale di Lisbona e luogo di raccolta degli abitanti, che si appostavano a vedere le corride o le parate militari. Oggi la piazza è sempre bella e caratteristica, ma al massimo si tengono concerti e manifestazioni più sobrie. E’ bello passeggiare qui, ammirare gli edifici, la gente intenta a parlare e passare tranquillamente il proprio tempo, il Teatro Nazionale e la sua splendida fontana, che di sera, illuminata, è ancora più magica. Per non perdere una tappa letteraria, bisogna assolutamente sedersi, anche solo per un caffè, al Cafè Nicola, luogo di incontro preferito di scrittori e poeti.

Il Rossio e sullo sfondo il Teatro Nazionale

SALIRE SULL’ELEVADOR DE SANTA JUSTA. Prima si parlava di ascensori? Eccone uno bellissimo e molto famoso. Costruito da un apprendista di Eiffel in ferro battuto e abbellito da filigrana, è una delle attrattive del quartiere. Deu cabine, salgono e scendono ininterrottamente e non si può assolutamente perdere l’occasione di ammirare la città dall’alto da questo punto di vista nella Baixa. Una stretta scala a chiocciola inoltre conduce in cima alla torre, da cui si può godere di una superlativa vista panoramica. Da qui si ammirano benissimo il Rossio, tutto il quartiere della Baixa, il fiume Tago e il castello sulla collina di fronte. Un vero spettacolo, anche per chi soffre di vertigini. Vale la pena vivere qualche attimo di panico per ammirare così tanta bellezza!

L’imponente Elevador de Santa Justa

COSA VEDERE NEL QUARTIERE DI BAIRRO ALTO ED ESTRELA.

LE ROVINE DELLA IGREJA DO CARMO. Bellissime le rovine gotiche di questa chiesa, costruita nel passato sul pendio sovrastante la Baixa. Un terremoto nel 1700 provocò questo disastro. All’epoca era la più grande di Lisbona, oggi è solo una meraviglia da poter ammirare, pensando alla sua triste storia. La navata centrale e il coro che sono stati risparmiati da questa catastrofe, sono oggi visitabili e ospitano un museo archeologico con una collezione di statue, ceramiche e mosaici. Nel museo si trovano anche alcuni sarcofagi, antichi resti romani e testimonianza provenienti da Messico e Sudamerica. Vale la pena darci un’occhiata. Sul Largo do Carmo, fuori dalle rovine della chiesa, c’è anche una curiosa e bella fontana decorata con quattro delfini. Una visita da queste parti è qualcosa di particolare!

Le bellissime rovine della Igreja do Carmo dall’interno

PASSEGGIARE NEI PRESSI DEL CHIADO. Il Largo do Chiado, passeggiata per intellettuali come il famoso Pessoa, sfocia in Rua Garret, ideale per fare shopping elegante o sedersi ad un tavolino del Cafè Brasileira. Attimi di relax in una zona decisamente colta della città. Da qui si ammira il viavai della gente, si ascolta il vociare delle persone intente a parlare di letteratura, si guarda invidiosi la mano delle persone che tengono in mano sacchetti pieni di merce costosa. Muri dipinti con azulejos e chiese completano la bellezza di questo angolo. Pessoa non aveva tutti i torti!

AMMIRARE LA CITTA’ DAL MIRADOURO DE SÃO PEDRO DE ALCANTARA. Questo incantevole belvedere domina tutta la zona orientale di Lisbona. Sulla balaustra si trova un bel pannello fatto di piastrelle che rappresenta la cartina di Lisbona, con tutti i monumenti che si possono ammirare da questo punto panoramico. Il castello è ben visibile, in tutto il suo splendore, tra alcuni alberi che incorniciano la sua bellezza. Una foto qui è una vera e propria opera d’arte. Le panchine nascoste nell’ombra delle fronde sono l’ideale per una sosta, dopo aver passeggiato per le vie della città, o per godersi anche solo un attimo la brezza leggera. Con la funicolare gialla si riesce in breve tempo a raggiungere la zona sottostante. Tappa irrinunciabile per chi adora gli scorci e le varie angolazioni di una città meravigliosa come questa.

Il fantastico panorama dal belvedere

BASILICA DE ESTRELA E GIARDINI. Questa bellissima basilica è un esempio di arte barocca del Portogallo e uno dei monumenti più visitati e fotografati di Lisbona. La costruzione domina una collina ed è bella ed interessante grazie alle due torri gemelle che affiancano la facciata e alla sua cupola che offre oltretutto una splendida vista. Gli interni stupiscono ulteriormente con i marmi rosa, gialli e grigi. Una sinfonia di colori in un ambiente religioso e raccolto. La luce che si diffonde dalla cupola e dalle vetrate rende unica questa chiesa. Dipinti e statue ornano ancora di più il già magnifico interno. La sua fama deriva anche dai suoi bellissimi giardini che si trovano giusto davanti. Il secondo polmone verde di Lisbona, con statue ed un grazioso laghetto, non poteva che essere la ciliegina sulla torta. Qui molte famiglie passano la propria domenica, soprattutto nella bella stagione, per godersi uno degli scorci più autentici della città. Olmi e platani regalano la loro ombra e fiori di ogni genere, colorano l’ambiente. Nei mesi estivi si tengono anche concerti e rappresentazioni.

La sontuosa Basilica de Estrela

COSA VEDERE NEL QUARTIERE DI BELEM.

MOSTEIRO DOS JERONIMOS. Questo bellissimo ed imponente monastero è uno dei monumenti più significativi della città. Grazie alla sua bellezza è diventato Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Sculture di piante ed animali esotici riportano un po’ l’arte della navigazione, quella tanto ambita da Vasco de Gama, che qui portò molta ricchezza. Uno dei motivi di costruzione del monastero, per ringraziare Dio dopo le imprese del famoso uomo portoghese. L’interno è molto più semplice con una navata e alcune cappelle. La tomba del re Manuel I e della sua famiglia giace qui, in suo onore dopo aver ordinato la costruzione di questa meraviglia architettonica.

Mosteiro dos Jeronimos e il suo verde

FARE UNA VISITA AL JARDIM AGRICOLA TROPICAL. Questo giardino, bello e molto verde, è stranamente meno frequentato di altri a Lisbona. Appunto per questo motivo, è meglio passare nelle sue stradine ed ammirare la vegetazione in tutta tranquillità, senza il trambusto di altre zone. Un laghetto rende più pittoresco il parco, ricco di uccelli acquatici e coloratissimi pavoni che scorrazzano da un angolo all’altro. Alberi e piante tropicali sono la vera attrazione, soprattutto perchè tra di loro ci sono alcune specie in via di estinzione, che gli esperti tentano di recuperare. L’ingresso al giardino orientale inoltre è abbellito da un cancello di impronta cinese e contornato da ruscelli, ponti e ibischi. Come non apprezzare questo parco così stranamente incompreso!

lisbona15

Il bel Jardim Agricola Tropical

TORRE DI BELEM. Chi non ha mai visto una foto di questa torre, uno dei simboli di Lisbona? Oserei dire nessuno! Il monumento più fotografato ed ammirato, in ogni momento del giorno, è proprio uno splendore. La costruzione è stata voluta, come quella del monastero, da re Manuel I. Qui si possono vedere i temi nautici, in omaggio alle scoperte dei vari navigatori come appunto il famoso Vasco de Gama. La Torre in tutta la sua magnificenza sorge sulle rive del fiume Tago e fu costruita per combattere le scorrerie dei pirati, che all’epoca erano una seria e dura minaccia. Tre piani, torrette, piccoli balconi portano ad uno spettacolare panorama sul fiume e sul Ponte 25 Aprile, quel curioso ponte che collega le due sponde del Tago ed assomiglia molto al Golden Gate di San Francisco. La Torre di Belem con la sua pianta quadrata ricorda anche alcuni tipi di castello medievale. Insomma, nessun simbolo come questo potrebbe essere più azzeccato per rappresentare la città di Lisbona!

La magnifica Torre di Belem

Lo spettacolare Ponte 25 Aprile che collega le due rive del Tago

Il tour delle maggiori e imperdibili attrattive della città è giunto al termine, ma è importante sapere che a Lisbona è bello passeggiare, perdersi ad ammirare le botteghe e i monumenti meno conosciuti, conoscere la gente del posto, festeggiare con loro. Un insieme di cose che a parole è difficile descrivere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...